Massime per Atto Ricercato: Parere di Precontenzioso n. 159 del 10/10/2012 - rif. PREC 102/12/L

Parere di Precontenzioso n. 159 del 10/10/2012 - rif. PREC 102/12/L d.lgs 163/06 Articoli 49 - Codici 49.1
Art. 49, comma 2, lett. f) D.Lgs. 163/2006, art. 88, comma 1, DPR 207/2011: requisiti del contratto di avvalimento - Il solo impegno di mettere a disposizione dell’impresa ausiliata le risorse necessarie, senza che esse siano elencate in modo determinato e specifico, se pur formalmente conforme alla lettera dell’art. 49, comma 2, lett. d), D.L.gs. 163/2006, rischia sostanzialmente di violarne la ratio ed il significato, in quanto non permette alla stazione appaltante di individuare ex ante le risorse messe a disposizione del concorrente e, quindi, quest’ultima non può verificare se le stesse siano effettivamente adeguate rispetto all’oggetto del contratto. Pertanto, la semplice messa a disposizione dei requisiti, senza una specifica indicazione delle risorse rischia di snaturare l’istituto dell’avvalimento, facendolo diventare strumento per eludere la regola che subordina la partecipazione alla gara al necessario possesso dei requisiti stabiliti dalla lex specialis (AVCP determinazione 1.8.2012 n. 2; cfr in tal senso anche Cons. Stato, Sez. V, 6.8.2012 n. 4510, TAR Campania Napoli, Sez. I, 4.4.2012 n.1589).