Massime per Atto Ricercato: Parere di Precontenzioso n. 173 del 24/10/2012 - rif. PREC 155/12/L

Parere di Precontenzioso n. 173 del 24/10/2012 - rif. PREC 155/12/L d.lgs 163/06 Articoli 113, 206, 75 - Codici 113.1, 206.1, 75.1
Appalto di lavori nei settori speciali – Cauzione provvisoria e definitiva – artt. 75 e 113 del Codice- Trenitalia S.p.A. è un ente aggiudicatore nel settore dei servizi ferroviari, ai sensi dell’art. 3, comma 29 e dell’Allegato VI D del D.lgs. n. 163/2006 e, come tale, non è soggetta alla diretta applicazione della Parte II del Codice dei contratti pubblici, concernente gli appalti di lavori, servizi e forniture nei settori ordinari, nella quale rientra la disciplina sulla cauzione provvisoria e definitiva ex artt. 75 e 113, che non figurano tra le norme cui fa rinvio, per i settori speciali, l’art. 206 (cfr. A.V.C.P., Parere 7 luglio 2010 n. 125). Pertanto, nella procedura negoziata indetta per l’affidamento dei lavori di risanamento delle platee di lavaggio di “Roma Tuscolana”, è legittimo lo schema di cauzione definitiva allegato alla lettera d’invito nella parte in cui dispone che il fideiussore non possa opporre eccezioni in ordine a qualsivoglia vicenda del rapporto principale. Nella redazione dei bandi di gara, infatti, Trenitalia S.p.A. può discrezionalmente predisporre il contenuto negoziale della cauzione obbligatoria per le imprese appaltatrici.