Massime per Atto Ricercato: Parere di Precontenzioso n. 181 del 07/11/2012 - rif. PREC 140/12/S

Parere di Precontenzioso n. 181 del 07/11/2012 - rif. PREC 140/12/S d.lgs 163/06 Articoli 46, 77 - Codici 46.1, 77.1
Art. 46 e art. 79, comma 5, D.Lgs. 163/2006: legittimità dell’esclusione e conseguenze dell’omessa comunicazione all’interessato dell’esclusione - L’inosservanza dell’obbligo della stazione appaltante di comunicare d’ufficio, ai sensi dell’art. 79 co. 5, D. Lgs. n. 163/2006, a ciascun candidato il provvedimento di esclusione entro un termine non superiore a cinque giorni dall’esclusione medesima -stante la mancanza di un’espressa sanzione- non ha effetti sostanziali sul provvedimento , ma soltanto effetti processuali. La mancanza di tale comunicazione, infatti, rilevando in termini di prova della conoscenza dell’esclusione ai fini della decorrenza dei termini per impugnare, agisce favorevolmente nei confronti dell’impresa esclusa, rendendo tempestivo il ricorso anche successivamente proposto (cfr. C.. St., Sez. IV, n. 5491/2011), con onere di chi eccepisce la tardività di quest’ ultimo di dimostrare l’avvenuta piena conoscenza dell’atto lesivo con forme diverse da quella tipica prescritta dalla predetta norma.