Massime per Atto Ricercato: Parere di Precontenzioso n. 186 del 07/11/2012 - rif. PREC 182/12/S

Parere di Precontenzioso n. 186 del 07/11/2012 - rif. PREC 182/12/S d.lgs 163/06 Articoli 121, 30, 49 - Codici 121.1, 30.1, 49.1
Concessione di servizi – avvalimento – inutilizzabilità ai fini del conseguimento del punteggio nell’offerta economicamente più vantaggiosa- Questa Autorità ha chiarito, da un lato, che l’istituto dell’avvalimento può essere utilizzato anche nei contratti di importo inferiore alla soglia comunitaria, per effetto del rinvio generico operato dall’art. 121 d.lgs. 163/2006 all’art. 49; dall’altro, che l’art. 30, terzo comma, del Codice sottopone le procedure per la scelta del concessionario di servizi al rispetto non soltanto dei principi desumibili dal Trattato, ma altresì di quelli relativi ai contratti pubblici. Di conseguenza, l’avvalimento deve ritenersi istituto applicabile anche nelle procedure selettive per l’individuazione del concessionario, pur quando la lex specialis di gara nulla disponga in proposito (cfr. A.V.C.P., determinazione 1 agosto 2012 n. 2). Ai sensi dell’art. 88 del D.P.R. n. 207 del 2010, applicabile anche alle gare aventi ad oggetto l’affidamento di servizi, è però necessario che il contratto di avvalimento riporti in modo compiuto, esplicito ed esauriente le risorse ed i mezzi prestati (cfr. sul punto A.V.C.P., determinazione 1 agosto 2012 n. 2,; in giurisprudenza, tra molte, cfr. TAR Campania, Napoli, sez. I, 4 aprile 2012 n. 1589; Cons. Stato, sez. V, 18 novembre 2011 n. 6079).