Massime per Atto Ricercato: Parere di Precontenzioso n. 38 del 27/03/2013 - rif. PREC 223/12/S

Parere di Precontenzioso n. 38 del 27/03/2013 - rif. PREC 223/12/S d.lgs 163/06 Articoli 2 - Codici 2.1
Errore emendabile commesso nella compilazione dello schema di offerta predisposto dalla stazione appaltante. Tutela dell’affidamento- In materia di interpretazione delle disposizioni contenute nella lex specialis di gara, è applicabile il principio della tutela dell'affidamento in tutte le ipotesi in cui i concorrenti, pur seguendo le indicazioni fornite nei moduli della Stazione appaltante, cadano in errore nella predisposizione dell’offerta, tenendo conto che le imperfezioni degli atti predisposti dall'Amministrazione non possono risolversi in danno dei concorrenti operando come un moltiplicatore dei casi di esclusione per motivi formali, a discapito dell'interesse pubblico alla massima partecipazione alle gare”(cfr. Tar Brescia, Sez. I, n. 918 del 23 ottobre 2007). La determinazione di questa Autorità n. 4/2012 specifica, seppur relativamente ai moduli predisposti per l’attestazione dei requisiti di partecipazione, che “eventuali omissioni non potrebbero riverberarsi a danno dei concorrenti che hanno fatto affidamento sulla correttezza ed esaustività del modello predisposto dall’amministrazione (cfr. Cons. St., sez. V, sentenza 22 maggio 2012, n. 2973)”.