Massime per Atto Ricercato: Parere di Precontenzioso n. 52 del 10/04/2013 - rif. PREC 236/12/S

Parere di Precontenzioso n. 52 del 10/04/2013 - rif. PREC 236/12/S d.lgs 163/06 Articoli 90, 92 - Codici 90.1, 92.1
Decreto legge 24 gennaio 2012 n. 1 – abrogazione delle tariffe professionali – corrispettivo a base di gara per l’affidamento dei servizi di architettura ed ingegneria- Un bando di gara nella parte in cui determini il corrispettivo per l’attività di progettazione senza dare conto dei criteri e dei parametri seguiti, non è conforme a quanto disposto dall’art. 264, comma 1, lett. d), del d. P.R. n. 207/2010. A seguito dell’entrata in vigore del decreto legge n. 1/2012, di abrogazione delle tariffe professionali, è tuttora vigente l’obbligo di illustrare, all’interno del bando ovvero in allegato, le modalità di calcolo del corrispettivo, dovendo le stazioni appaltanti indicare con accuratezza ed analiticità i singoli elementi che compongono la prestazione e dare conto del percorso motivazionale seguito per la determinazione del suo valore. L'individuazione del corrispettivo da porre a base di gara per l'affidamento dei servizi di architettura ed ingegneria deve avvenire nel rispetto delle modalità indicate dall'Autorità con la deliberazione 3 maggio 2012 n. 49.