Massime per Atto Ricercato: Parere di Precontenzioso n. 65 del 23/04/2013 - rif. PREC 267/12/L

Parere di Precontenzioso n. 65 del 23/04/2013 - rif. PREC 267/12/L d.lgs 163/06 Articoli 116 - Codici 116.1
Cessione d’azienda. Requisito di partecipazione tecnico-professionale posseduto dal cedente. Possibilità per il cessionario di avvalersene. Legittimità. Art. 90 co. 1 lett. a) d.P.R. 207/90- Il cessionario di azienda deve considerarsi abilitato a partecipare alle gare per l’affidamento di lavori che postulano, quale requisito di capacità tecnico-professionale, l’esperienza professionale in lavori analoghi, facendo ricorso anche ai requisiti propri dell’azienda cedente. La disposizione di cui all’art. 90, comma 1, lett. a), nella parte in cui prescrive che tale esperienza debba essere maturata “direttamente” dall’operatore economico che partecipa alla gara, deve essere intesa con riferimento all’azienda (o a parte di essa), in quanto è all’azienda che viene imputato il know how richiesto ai fini della partecipazione alla gara. Pertanto, in caso di cessione di azienda (o di trasformazione), il cessionario ben potrà spendere nella gara il requisito di capacità tecnico-professionale maturata dall’azienda del cedente.