Massime per Atto Ricercato: Parere di Precontenzioso n. 68 del 23/04/2013 - rif. PREC 277/12/L

Parere di Precontenzioso n. 68 del 23/04/2013 - rif. PREC 277/12/L d.lgs 163/06 Articoli 132, 53 - Codici 132.1, 53.1.2
Art. 76 del Codice – appalto integrato – limiti di ammissibilità delle varianti progettuali migliorative- In un appalto integrato di lavori, condizione di ammissibilità delle varianti al progetto preliminare o definitivo previste dal bando di gara e dai relativi allegati tecnici, ai sensi dell’art. 76, del D. Lgs. n. 163/2006, è che queste non alterino in misura rilevante, le caratteristiche strutturali, prestazionali e funzionali dell’opera, a garanzia della par condicio dei concorrenti (cfr. Cons. Stato, sez. IV, 23 gennaio 2012 n. 285; Id., sez. V, 20 febbraio 2009 n. 1019)e che il bando di gara ed i relativi allegati tecnici precisino con chiarezza i confini entro i quali devono collocarsi le eventuali varianti al progetto preliminare o definitivo.