Massime per Atto Ricercato: Parere di Precontenzioso n. 69 del 09/05/2013 - rif. PREC 12/13/L

Parere di Precontenzioso n. 69 del 09/05/2013 - rif. PREC 12/13/L d.lgs 163/06 Articoli 53, 81 - Codici 53.1, 81.1
Artt. 53, 81, 82, 83 e 122 co. 1 del D.LGS. n. 163 del 2006; artt. 24, 32, 120 co. 1 e 168 del D.P.R. n. 207 del 2010 – Appalto integrato complesso – Criteri di selezione delle offerte- Nel c.d. appalto integrato complesso, ai sensi dell’art. 53, comma 2, lett. c), del D. Lgs. n. 163/2006, l’oggetto del contratto è costituito dalla progettazione esecutiva e dall’esecuzione dei lavori ma, a differenza dell’appalto integrato c.d. puro (art. 53, comma 2, lett. b, del D. Lgs. n. 163/2006), la progettazione definitiva viene redatta dal concorrente che partecipa alla gara e presentata in sede di offerta, residuando al committente il compito di redigere la progettazione preliminare che viene posta a base di gara unitamente ad un capitolato prestazionale (corredato dall’indicazione delle prescrizioni, delle condizioni e dei requisiti tecnici inderogabili). Pertanto, la valutazione dell'offerta dovrà avvenire anche sulla base delle soluzioni progettuali proposte dai concorrenti, e, a tal fine, non può trovare spazio il criterio del prezzo più basso, dato che soltanto quello dell’offerta economicamente più vantaggiosa è in grado di consentire la valutazione di tipo qualitativo.