Massime per Atto Ricercato: Parere di Precontenzioso n. 76 del 09/05/2013 - rif. PREC 53/13/S

Parere di Precontenzioso n. 76 del 09/05/2013 - rif. PREC 53/13/S d.lgs 163/06 Articoli 46, 64, 75 - Codici 46.1, 64.1, 75.1
Cauzione provvisoria. Omessa segnalazione e deposito certificazione ISO 9001. Determinazione AVCP 4/2012. Forme comunicazione atti gara- Va esclusa dalla gara una ditta che ha presentato una cauzione provvisoria dimezzata senza dichiarare e documentare il possesso della certificazione di qualità rilasciata da organismi accreditati ex art. 75, comma 7, del D.lgs. n. 163/2006; il beneficio della cauzione dimidiata, infatti, opera solo in presenza di detta certificazione, e l’impresa che intenda avvalersene ha l’onere di dimostrare documentalmente, già in fase di offerta, il possesso di tale requisito (cfr. AVCP, parere 27 settembre 2012 n. 156), non essendovi, in difetto, margini alcuni per l’integrazione documentale ex art. 46, comma 1 bis.
Parere di Precontenzioso n. 76 del 09/05/2013 - rif. PREC 53/13/S d.lgs 163/06 Articoli 77 - Codici 77.1
La comunicazione della convocazione alla seconda seduta pubblica effettuata nel sito internet della stazione appaltante, risulta rispettosa dei principi di par condicio e di trasparenza, oltre che coerente con la prassi seguita dalle amministrazioni committenti e il più delle volte codificata anche nei bandi di gara. In assenza di specifiche disposizioni di lex specialis, il dato normativo di riferimento va rinvenuto nell’art. 32, della L. 69/2009 secondo cui “(…) A far data dal 1° gennaio 2010, gli obblighi di pubblicazione di atti e provvedimenti amministrativi aventi effetto di pubblicità legale si intendono assolti con la pubblicazione nei propri siti informatici da parte delle amministrazioni e degli enti pubblici obbligati. La pubblicazione è effettuata nel rispetto dei princìpi di eguaglianza e di non discriminazione, applicando i requisiti tecnici di accessibilità di cui all'articolo 11 della legge 9 gennaio 2004, n. 4 (…)”.