Massime per Atto Ricercato: Parere di Precontenzioso n. 97 del 05/06/2013 - rif. PREC 67/13/S

Parere di Precontenzioso n. 97 del 05/06/2013 - rif. PREC 67/13/S d.lgs 163/06 Articoli 41 - Codici 41.1, 41.2
Referenze bancarie. Art. 41 D.Lgs. 163/2006- E’ legittimo estromettere dalla gara un concorrente che, nel disattendere alle prescrizioni del disciplinare in relazione al deposito in originale di almeno una referenza bancaria a copertura della solvibilità rispetto al valore dell’appalto, abbia omesso di dimostrare il requisito speciale di capacità economico-finanziaria di cui all’art. 41 del D. Lgs. 163/2006. In tale fattispecie, il concorrente, non avendo adempiuto alle previsioni del disciplinare di gara e senza addurre giustificati motivi, non può invocare il comma 3, dell’art. 41, che, nell’ottica della massima partecipazione, introduce un meccanismo di tutela in favore di quei concorrenti che non sono “in grado, per giustificati motivi, di presentare le referenze richieste”.
Parere di Precontenzioso n. 97 del 05/06/2013 - rif. PREC 67/13/S d.lgs 163/06 Articoli 41, 46 - Codici 41.2, 46.1
Nel caso in cui le referenze bancarie presentate in gara non siano idonee a comprovare il requisito poiché non forniscono assicurazioni a copertura della solvibilità del concorrente in relazione al valore dell’appalto, peraltro elevato, non è invocabile il potere di soccorso ex art. 46 del D. Lgs. 163/2006, utilizzabile soltanto ad integrazione di una documentazione carente o incompleta (cfr. Cons. Stato, Sez. V, Sent., 17-09-2008, n. 4408 e T.A.R. Umbria Perugia Sez. I, 13-11-2012, n. 486), e in caso di prescrizioni formali formulate in modo impreciso ed equivoco (Consiglio Stato, Sez. V, 11 gennaio 2011, n. 78).