Massime per Atto Ricercato: Parere di Precontenzioso n. 129 del 24/07/2013 - rif. PREC 44/2013/S

Parere di Precontenzioso n. 129 del 24/07/2013 - rif. PREC 44/2013/S d.lgs 163/06 Articoli 41 - Codici 41.1
Requisiti di capacità economica e finanziaria - Art. 41 comma 1 lett. c) D.lgs. n. 163/2006- Un contratto di appalto di servizi di pulizia di aree aeroportuali non è assimilabili tout court a un appalto di servizi di pulizia ordinari ovunque espletabili, dovendo i primi essere eseguiti in aree aeroportuali connotate da specifiche norme di sicurezza e soggette al transito non solo dei passeggeri, degli addetti alla manutenzione degli impianti, del personale di volo, del personale amministrativo aeroportuale e delle forze di polizia ivi dedicate; pertanto, per la presenza di peculiari caratteristiche della struttura o dell’utenza finale del servizio, sembra legittimo richiedere al concorrente, a titolo di partecipazione alla gara, il requisito minimo di fatturato in servizi analoghi, e il motivo risiede nell’esigenza di aggiudicare l’appalto ad una ditta provvista di un livello minimo e sufficiente di esperienza e capacità strutturale. Anche la giurisprudenza amministrativa (cfr. TAR Emilia Romagna, Bologna, Sez. I, 11.4.2008, n. 1424), considera legittima la clausola del bando richiedente un fatturato medio negli ultimi tre esercizi sino al doppio di quello posto a base di gara.