Massime per Atto Ricercato: Parere di Precontenzioso n. 133 del 24/07/2013 - rif. PREC 134/13/L

Parere di Precontenzioso n. 133 del 24/07/2013 - rif. PREC 134/13/L d.lgs 163/06 Articoli 122, 86 - Codici 122.1, 86.1
Art. 86 comma 1 d.lgs. n. 163/2006 e art. 121 comma 1 D.P.R. n. 207/2010 – Esclusione automatica negli appalti di lavori di importo inferiore a un milione di euro con più di dieci offerte ammesse – Ribassi di uguale valore- La prima parte dell'art. 121 d. P.R. 207/2010, prevede che le offerte aventi un uguale valore di ribasso sono prese distintamente, nei loro singoli valori, in considerazione sia per il calcolo della media aritmetica, sia per il calcolo dello scarto medio aritmetico. Affermare, quindi, nel secondo periodo, con riferimento alle offerte da accantonare, che le offerte di eguale valore (senza distinzione tra ribassi a cavallo o all'interno delle ali) debbano essere parimenti accantonate "ai fini del successivo calcolo della soglia di anomalia", equivale a dire che, in ogni caso, le offerte identiche devono essere considerate, ai suddetti fini, come un'offerta unica, essendo di carattere generale la finalità di evitare che identici ribassi (a cavallo o all'interno delle ali) limitino l'utilità dell'accantonamento e amplino eccessivamente la base di calcolo della media aritmetica e dello scarto medio aritmetico, rendendo inaffidabili i risultati.