Massime per Atto Ricercato: Parere di Precontenzioso n. 165 del 23/10/2013 - rif. 41/13/L

Parere di Precontenzioso n. 165 del 23/10/2013 - rif. 41/13/L d.lgs 163/06 Articoli 115, 82 - Codici 115.1, 82.1
Art. 83 bis, commi 1 e 2, 4 e 4 bis, Legge n. 133/2008 e s. m. i.; Art. 115, D.lgs. n. 163/2006 e s. m. i. Criterio di aggiudicazione “prezzo più basso” - Offerta inferiore alla tariffa minima di riferimento - Esclusione dell’operatore economico- In un accordo quadro con un unico operatore per l’affidamento di un servizio di trasporto, è illegittima l’offerta di un ribasso inferiore al minimo di cui alla tariffa di riferimento richiamata dalla lex specialis, in base alla quale non possono essere contemplate quelle offerte che, al netto del ribasso d’asta, risultino inferiori a quelle pubblicate dall’Osservatorio sulle attività di autotrasporto di cui all’art. 83 bis c.1 e 2, 4 e 4 bis della L. n. 133/2008; infatti, per garantire la tutela della sicurezza stradale e la regolarità del mercato dell’autotrasporto di merci per conto di terzi, nel contratto di trasporto, l’importo a favore del vettore deve essere tale da consentire almeno la copertura dei costi minimi di esercizio, che garantiscano, comunque, il rispetto dei parametri di sicurezza normativamente previsti. Pertanto, la SA ha legittimamente escluso le offerte inferiori ai predetti limiti prefissati, prevedendo correttamente la rivalutazione annuale del corrispettivo, ai sensi dell’art. 115 del D. Lgs. n. 163/2006 (cfr. Consiglio di Stato, sez. III, n. 4362 del 19.07.2011 e n. 504 del 1.02.2012).