Massime per Atto Ricercato: Parere di Precontenzioso n. 174 del 23/10/2013 - rif. PREC 176/13/L

Parere di Precontenzioso n. 174 del 23/10/2013 - rif. PREC 176/13/L d.lgs 163/06 Articoli 118, 37, 40 - Codici 118.1, 37.1.2, 40.3
Art. 37 D. Lgs. n. 163 del 2006 – Artt. 92 e 109 D.P.R. n. 207 del 2010 – Subappalto di categorie scorporabili a qualificazione obbligatoria- E’ illegittimo il provvedimento di esclusione adottato nei confronti di una impresa priva dell’attestazione per la categoria OS4 a qualificazione obbligatoria, qualora l’impresa stessa abbia ritualmente dichiarato nella propria offerta l’intenzione di subappaltare integralmente le opere rientranti nella categoria scorporabile a qualificazione obbligatoria OS4, di importo inferiore al 15% dell’importo complessivo dell’appalto. Ai sensi dell’art. 92, primo comma, del Regolamento il concorrente singolo può partecipare alla gara quando possieda la qualificazione nella categoria prevalente per l’importo totale dei lavori ovvero, in alternativa, quando sia qualificato nella categoria prevalente e nelle categorie scorporabili per i rispettivi importi, con la precisazione che i requisiti relativi alle categorie scorporabili non posseduti dall’impresa devono da questa essere posseduti con riferimento alla categoria prevalente. In tale ipotesi, il subappalto può essere utilizzato come strumento di integrazione della qualificazione ed il legislatore ha preteso unicamente che l’importo delle categorie subappaltate venga compensato attraverso un corrispondente incremento della qualificazione nella categoria prevalente.