Massime per Atto Ricercato: Parere di Precontenzioso n. 173 del 23/10/2013 - rif. PREC 149/13/S

Parere di Precontenzioso n. 173 del 23/10/2013 - rif. PREC 149/13/S d.lgs 163/06 Articoli 38, 46 - Codici 38.1, 38.1.1, 46.1.1
Art. 38, commi 1 e 2, D. lgs. n. 163/2006 e s.m.i. – Requisiti di ordine generale. Dichiarazioni sostitutive, condanne penali con beneficio della non menzione e moralità professionale- E’ legittima l’esclusione dell’operatore economico che abbia omesso di dichiarare l’esistenza, a carico dell’amministratore unico, di una sentenza di patteggiamento ex art. 444 C.P.P. con relativo beneficio della non menzione ed abbia provveduto ad integrare detta dichiarazione prima dell’apertura dell’offerta economica. Infatti, la clausola del disciplinare di gara secondo cui il concorrente dichiara che nei propri confronti, nonché nei confronti della società che rappresenta, non ricorre alcuna delle cause di esclusione di cui all’art. 38 del D. Lgs. n. 163/2006 e s.m.i. dalla lettera a) alla lettera m-quater), deve essere completata con quanto espressamente disposto dall’art. 38, comma 2, D Lgs. n. 163/2006, in virtù sia del richiamo ivi contenuto a tale disposizione legislativa sia del principio di eterointegrazione della lex specialis con le norme imperative, nel cui novero va ricompreso l’art. 38 attesa la sua finalità di ordine pubblico.