Massime per Atto Ricercato: Parere di Precontenzioso n. 197 del 20/11/2013 - rif. PREC 86/13/L

Parere di Precontenzioso n. 197 del 20/11/2013 - rif. PREC 86/13/L d.lgs 163/06 Articoli 42 - Codici 42.1
Artt. 42, 49 e 50 del D. Lgs. n. 163/2006 - Requisiti di capacità tecnica e professionale e istituto dell’avvalimento.--- Nel caso in cui il bando, per soddisfare la capacità tecnico- professionale, richieda di dimostrare il pregresso svolgimento di servizi similari, la stazione appaltante non può escludere i concorrenti che abbiano svolto tutte le attività rientranti nell’oggetto dell’appalto, né può assimilare impropriamente il concetto di servizi analoghi con quello di servizi identici, tenuto conto che la ratio del requisito dell’esperienza pregressa risiede nel dover contemperare l’esigenza di selezionare un imprenditore qualificato con il principio di massima partecipazione alle gare pubbliche ( cfr. AVCP Parere di precontenzioso n. 208/2012).
Parere di Precontenzioso n. 197 del 20/11/2013 - rif. PREC 86/13/L d.lgs 163/06 Articoli 42 - Codici 42.1
Artt. 42, 49 e 50 del D. Lgs. n. 163/2006 - Requisiti di capacità tecnica e professionale e istituto dell’avvalimento.--- E’ conforme alla ratio dell’art. 42 del D. Lgs. n. 163/2006 il mancato riconoscimento, da parte della stazione appaltante, ai fini del computo dell’esperienza triennale, della cumulabilità dei servizi svolti contemporaneamente, considerato che l’individuazione di uno o più modi di dimostrazione della capacità tecnico –professionale fra quelli contemplati dalla norma è rimessa alla discrezionalità della stazione appaltante (cfr. C. di S., sez. IV, n. 1860/2008, AVCP parere di precontenzioso n. 198/2012).
Parere di Precontenzioso n. 197 del 20/11/2013 - rif. PREC 86/13/L d.lgs 163/06 Articoli 20, 49 - Codici 20.1, 49.1, 49.1.1
Artt. 42, 49 e 50 del D. Lgs. n. 163/2006 - Requisiti di capacità tecnica e professionale e istituto dell’avvalimento.--- In un appalto di servizi di cui all’allegato B del D. Lgs. n. 163/2006, è illegittima la clausola del bando che escluda il ricorso all’istituto dell’avvalimento, in quanto contrastante con la normativa nazionale e comunitaria, (cfr. AVCP Determinazione n. 2/2012, Parere n. 174/2012 e n. 22/2011, cfr. anche ex multis C. di S. Sez. III, n. 6040/2011).