Massime per Atto Ricercato: Parere di Precontenzioso n. 199 del 20/11/2013 - rif. PREC 92/13/L

Parere di Precontenzioso n. 199 del 20/11/2013 - rif. PREC 92/13/L d.lgs 163/06 Articoli 6, 70, 73 - Codici 6.2, 70.1, 70.2, 73.1
Proroga del termine per la presentazione delle offerte e termine per il pagamento del contributo all'AVCP.--- In caso di proroga del termine per la presentazione delle offerte disposta dalla stazione appaltante a seguito di chiarimenti resi, è illegittimo non differire anche il termine per l'adempimento contributivo nei confronti dell’Autorità, essendo quest'ultimo al primo direttamente collegato (cfr. AVCP Deliberazione del 21.12.2011) e per il principio di unitarietà dell’offerta non può legittimamente ammettersi una graduazione temporale della documentazione da produrre, a pena di esclusione.
Parere di Precontenzioso n. 199 del 20/11/2013 - rif. PREC 92/13/L d.lgs 163/06 Articoli 46, 6 - Codici 46.1, 6.1
Proroga del termine per la presentazione delle offerte e termine per il pagamento del contributo all'AVCP.--- Costituisce causa di esclusione dalla gara l'omesso versamento del contributo dovuto all'Autorità ai sensi dell'art. 1 commi 65 e 67, della I. 23 dicembre 2005, n. 266 (cfr. AVCP Determinazione n. 4/2012). Di contro, un inadempimento meramente formale, consistente nell'aver effettuato il versamento seguendo modalità diverse da quelle impartite dall'Autorità stessa, non può essere sanzionato dalla stazione appaltante con l'esclusione, senza che si proceda ad un previo accertamento dell’effettivo assolvimento dell’obbligo in questione (cfr. pareri AVCP n.8 dell'8 febbraio 2012; n.4 del 12 gennaio 2011; n.8 del 14 gennaio 2010; n.67 del 25 marzo 2010). Ne deriva che, se è corretto riportare nella lex specialis il contenuto delle istruzioni operative concernenti il versamento del contributo all'Autorità e paventare l'esclusione in caso di mancato pagamento, non lo è altrettanto prevedere la medesima sanzione nel caso di una violazione meramente formale delle predette istruzioni.