Massime per Atto Ricercato: Parere sulla Normativa del 17/09/2008 - rif. AG24-08

Parere sulla Normativa del 17/09/2008 - rif. AG24-08 d.lgs 163/06 Articoli 69 - Codici 69.1
Ai sensi dell’art. 69 del D.Lgs. 12 aprile 2006, n. 163 è possibile per le stazioni appaltanti esigere condizioni particolari per l'esecuzione del contratto, purché compatibili con il diritto comunitario ed, in particolare, con i principi di parità di trattamento, non discriminazione, trasparenza e proporzionalità e che siano precisate nel bando di gara, nella lettera d’invito o nel capitolato d’oneri. Tali condizioni possono attenere, in particolare, ad esigenze sociali o ambientali. La clausola del bando contemplante l’obbligo per l’appaltatore di assumere un lavoratore socialmente utile, individuato tra quelli inseriti in un elenco depositato presso la stazione appaltante e proveniente dai cessati piani d’impresa stipulati dalla medesima, facendo riferimento ad una categoria di lavoratori riconosciuta a livello nazionale e non comportando adempimenti che presuppongono la localizzazione dell’impresa nell’ambito territoriale della stazione appaltante, è compatibile con il diritto comunitario. La medesima clausola, anche se non direttamente discriminatoria, potrebbe tuttavia tradursi in una distorsione delle regole di concorrenzialità in danno degli offerenti degli altri Stati membri ai quali verrebbe imposta l’assunzione di una categoria di lavoratori individuati sulla base della normativa italiana e strettamente correlata al zona di esecuzione dell’appalto. Profilo, quest’ultimo, che rileva negli affidamenti di importo superiore alla soglia di rilievo comunitario.