Massime per Atto Ricercato: Parere sulla Normativa del 06/11/2008 - rif. AG31/08

Parere sulla Normativa del 06/11/2008 - rif. AG31/08 d.lgs 163/06 Articoli 2, 6 - Codici 2.1, 6.1
In conformità a quanto statuito dalla Corte Costituzionale (sentenza 5- 14 aprile 1995, n. 127), l’Autorità ritiene che l’adozione di ordinanze contingibili ed urgenti contenenti deroghe alla normativa dei lavori pubblici incontri dei limiti nel rispetto dei principi generali dell’ordinamento, dei canoni di ragionevolezza e di proporzionalità tra il provvedimento e la situazione oggettiva considerata, dell’obbligo di motivazione, dell’indicazione del termine finale e delle specifiche disposizioni derogate. Infatti, il potere di deroga della normativa primaria, conferito ad autorità amministrative munite di poteri di ordinanza, sulla base di specifica autorizzazione legislativa, ha carattere eccezionale e presuppone l’esistenza di un ben individuato nesso di strumentalità tra lo stato di emergenza e le norme di cui si consente la temporanea sospensione. Per quanto attiene la deroga agli articoli di legge che disciplinano l’Autorità e le sue funzioni, ritenuto che solo il menzionato nesso di strumentalità tra situazione emergenziale e normativa derogata può giustificare la deroga alle norme primarie, non può ritenersi ammissibile la deroga alle norme relative all’azione di vigilanza dell’Autorità la quale, non emettendo pareri preventivi e/o vincolanti, non può rappresentare un ostacolo alla tempestività né compromettere la celerità dell’intervento amministrativo.
Parere sulla Normativa del 06/11/2008 - rif. AG31/08 d.lgs 163/06 Articoli 126, 94 - Codici 126.1, 94.1.1
Lo studio di fattibilità è un elemento della documentazione programmatoria dei lavori pubblici, contenenti dati tecnici, gestionali, economico –finanziari dell’opera, che si colloca temporalmente in un momento antecedente all’avvio della progettazione e che si rapporta ad essa come presupposto e non come parte integrante.