Massime per Atto Ricercato: Parere sulla Normativa del 18/12/2008 - rif. AG37-08

Parere sulla Normativa del 18/12/2008 - rif. AG37-08 d.lgs 163/06 Articoli 2, 73 - Codici 2.1, 73.1
Legittimamente l’amministrazione aggiudicatrice dispone in autotutela l’annullamento della gara, in caso di rinvenimento di due buste aperte, relative a due diversi concorrenti, una recante l’offerta economica e l’altra le giustificazioni. In simili circostanze la prosecuzione della gara determinerebbe una lesione dei principi di segretezza delle offerte e di par condicio dei partecipanti, potendo essere noti i contenuti delle proposte economiche e dubbia la loro autenticità. L’inderogabile principio di pubblicità delle gare pubbliche, preordinato a tutelare le esigenze di trasparenza e imparzialità che devono guidare l'attività amministrativa impone, infatti, che il materiale documentario trovi correttamente ingresso con le garanzie della seduta pubblica, ciò anche in applicazione del più generale principio di imparzialità dell'azione amministrativa che ha ricevuto esplicito riconoscimento sin dall'art.89 del R.D. 23 maggio 1924 n. 827 presentando uno strumento di garanzia a tutela dei singoli partecipanti, affinché sia assicurato a tutti i concorrenti di assistere direttamente alla verifica dell’integrità dei documenti e all’identificazione del loro contenuto.
Parere sulla Normativa del 18/12/2008 - rif. AG37-08 d.lgs 163/06 Articoli 13 - Codici 13.2
Ai sensi dell’art.13, comma 2, lettera c), del decreto legislativo 12 aprile 2006, n. 163 e s.m. le offerte sono segrete fino all’aggiudicazione definitiva e lo scopo del differimento dell’accesso agli atti di gara è di evitare una conoscenza del contenuto delle offerte da parte dei concorrenti in un momento in cui non è ancora divenuta definitiva la scelta della migliore offerta, allo scopo di impedire turbative delle operazioni di gara e delle valutazioni di competenza del seggio di gara.