Massime per Atto Ricercato: Parere sulla Normativa del 22/05/2013 - rif. AG 01/13

Parere sulla Normativa del 22/05/2013 - rif. AG 01/13 d.lgs 163/06 Articoli 113, 56, 75 - Codici 113.1, 56.1, 75.1
richiesta di parere dell’ Istituto Poligrafico e Zecca dello Stato – esperimento di procedure ad evidenza pubblica per l’acquisto di cellulosa sul mercato mondiale – Possibilità di esonero dalla prestazione della cauzione definitiva- L’istituto della cauzione è norma di carattere imperativo cui non è ammessa deroga, e non può essere disapplicato dal comune accordo delle parti, nemmeno all’esito negativo di una procedura di gara né in una gara che assuma dimensioni transnazionali. In alcune ipotesi speciali dettate dal R.D. 827/1924, e subordinatamente al miglioramento del prezzo di aggiudicazione, è consentito un esonero dall’applicazione della cauzione al caso di ditte, nazionali o estere, di cui sia notoria la solidità economica, e per particolari provviste (es: di materie e derrate che, per loro natura o per l’uso speciale di destinazione, debbono essere acquistate nel luogo della produzione, o fornite direttamente dai produttori; prodotti d'arte, macchine, strumenti e lavori di precisione l’esecuzione dei quali deve commettersi ad artefici o ditte specializzate). Tuttavia, l’interpretazione che l’Autorità ha fornito di questo articolo è stata assai ristretta, condividendosi l’applicabilità della norma riferita alle sole ipotesi di acquisti in economia, i cui le esigenze di semplificazione e celerità del procedimento prevalgano sulle garanzie richieste. Limitatamente a detta tipologia di affidamento, tenendo conto che l’articolo menzionato configura indubbiamente una norma residuale, si rimette alla prudente valutazione della stazione appaltante l’esame della ricorrenza delle condizioni di cui alla predetta norma.