Massime per Atto Ricercato: Parere sulla Normativa del 04/07/2013 - rif. AG 18/13

Parere sulla Normativa del 04/07/2013 - rif. AG 18/13 d.lgs 163/06 Articoli 2, 56 - Codici 2.1, 56.1
Richiesta di parere – Roma Capitale – proroga contratti “servizio energia” ai sensi D.Lgs. 115/2008- In un contratto di servizio energia, il decreto legislativo n. 115/2008 è applicabile solo ai contratti stipulati dopo la sua entrata in vigore. L’intenzione del legislatore è quella di considerare la possibilità di proroga solo per contratti del tutto in linea con la nuova normativa. In materia di rinnovo o proroga dei contratti pubblici di appalto, non vi è spazio per l’autonomia contrattuale delle parti, ma vige il principio che l’amministrazione, una volta scaduto il contratto deve, qualora abbia ancora necessità di avvalersi dello stesso tipo di prestazioni, effettuare una nuova gara” (cfr. C.d.S. Sez. V 8/7/2008, n. 3391), potendosi ricorrere a una proroga del rapporto in essere “nei soli limitati ed eccezionali casi in cui (per ragioni obiettivamente non dipendenti dall’Amministrazione) vi sia l’effettiva necessità di assicurare precariamente il servizio nelle more del reperimento di un nuovo contraente” (cfr. C. dS. Sez. V 11/5/2009, n. 2882). Anche l’Autorità si è espressa nel senso che la proroga costituisce un rimedio eccezionale teso ad assicurare la prosecuzione del servizio senza soluzione di continuità, nelle more della stipula del nuovo contratto (cfr. Deliberazione n. 36 del 10/9/2008, Deliberazione n. 86/2011).