Massime per Atto Ricercato: Parere sulla Normativa del 03/07/2013 - rif. AG 8/13

Parere sulla Normativa del 03/07/2013 - rif. AG 8/13 d.lgs 163/06 Articoli 20, 38 - Codici 20.1, 38.1.1
istanza di parere del Consorzio CISA 24 – Affidatario di contratto di servizi ex art. 20 D.lgs. 163/2006 – Società di capitali partecipata da società fiduciaria – Verifica di compatibilità con art. 38, comma 1, lett. d)- Il principio espresso dall'art. 38, del D. Lgs. n. 163/2006, in base al quale la partecipazione alle gare pubbliche richiede il possesso, in capo ai partecipanti, di inderogabili requisiti di moralità, rappresenta un principio di carattere generale che trova applicazione anche nelle gare dirette all'affidamento di servizi di cui all’Allegato IIB. Si tratta, infatti, di un fondamentale principio di ordine pubblico economico che soddisfa l'esigenza che il soggetto che contrae con l'Amministrazione sia "affidabile" e, quindi, in possesso dei requisiti di ordine generale e di moralità che la norma tipizza” (cfr. Cons. Stato, VI, 21 maggio 2013, n. 2725). Conseguentemente, il divieto di intestazione fiduciaria posto dall’art. 38, comma 1, lett. d), è applicabile anche agli appalti di contratti c.d. esclusi di cui all’art. 20, i quali – al pari delle concessioni di servizi – sono, appunto, esclusi dall’applicazione integrale del Codice medesimo.