Massime per Atto Ricercato: Parere sulla Normativa del 30/07/2013 - rif. AG 7/2013

Parere sulla Normativa del 30/07/2013 - rif. AG 7/2013 d.lgs 163/06 Articoli 36, 37 - Codici 36.1, 37.1
A differenza dei raggruppamenti temporanei d’impresa che realizzano una mera contitolarità del rapporto obbligatorio derivante dal contratto, il consorzio stabile realizza una nuova struttura soggettiva, e, in base all’art. 36 del D. Lgs. n. 163/2006, è l’unica controparte del rapporto di appalto sia nella fase di gara che in quella di esecuzione del contratto. In forza del rapporto organico che intercorre con le singole consorziate, eventuali mutamenti interni al consorzio rilevano come mutamenti di rapporti interorganici interni alla struttura, senza assumere valenza intersoggettiva a rilevanza esterna (cfr. Avcp Parere sulla normativa 7 marzo 2013, AG 26/12; Determinazione 9 giugno 2004, n. 11). Ne deriva che l’autonoma soggettività del consorzio consente la possibilità di designare una diversa impresa come esecutrice, ove per motivi sopravvenuti la prima designata non sia in condizione di svolgere compiutamente la prestazione.