Massime per Atto Ricercato: Parere sulla Normativa del 19/12/2013 - rif. AG 57/13

Parere sulla Normativa del 19/12/2013 - rif. AG 57/13 d.lgs 163/06 Articoli 49 - Codici 49.1.1
Richiesta di parere Assispettori (Associazione Ispettori Efficienza Energetica) – Avvalimento – Requisiti generali – Certificazione di qualità – Utilizzo da parte del singolo ispettore della certificazione rilasciata all’impresa- L’art. 49 del D. Lgs. n. 163/2006 va interpretato nel senso che l’avvalimento della certificazione di qualità non è consentito ad accezione delle ipotesi in cui la stessa sia compresa nell’attestazione SOA (cfr. TAR Lazio n. 4126 e n. 4130 del 24 aprile 2013). “L’intima correlazione tra l’ottimale gestione dell’impresa nel suo complesso ed il riconoscimento della qualità rende la certificazione in questione un requisito connotato da un’implicita soggettività e, come tale, non cedibile ad altre organizzazioni se disgiunta dall’intero complesso aziendale in capo al quale è stato riconosciuto il sistema di qualità”. In altri termini, poiché la certificazione di qualità non è riferita al prodotto finale o al servizio realizzato, ma testimonia semplicemente che l’operatore economico, nel processo produttivo, rispetta determinati standard di qualità, è assimilabile “ad un requisito soggettivo in quanto attinente ad uno specifico “status” dell’imprenditore”. (cfr. Avcp Determinazione del 1 agosto 2012, n. 2 e Parere sul precontenzioso dell’8 febbraio 2012, n. 6.)
Parere sulla Normativa del 19/12/2013 - rif. AG 57/13 d.lgs 163/06 Articoli 43 - Codici 43.1
Richiesta di parere Assispettori (Associazione Ispettori Efficienza Energetica) – Avvalimento – Requisiti generali – Certificazione di qualità – Utilizzo da parte del singolo ispettore della certificazione rilasciata all’impresa . --- La certificazione di qualità attesta la capacità di un’organizzazione ad operare in qualità sulla base del proprio capitale fisico ed umano, nonché in ragione delle procedure e dei procedimenti adottati nello svolgimento dell’attività. La certificazione di qualità ISO 9001 non copre, quindi, il prodotto realizzato o il servizio/la lavorazione resi, ma testimonia semplicemente che l’imprenditore opera in conformità a specifici standard internazionali per quanto attiene la qualità dei propri processi produttivi. Pertanto, può essere utilizzata dalla sola organizzazione nei cui confronti è stata rilasciata dal competente Organismo di certificazione e si deve escludere che la certificazione possa essere riferibile anche al singolo professionista che opera nell’impresa. Peraltro, un’eventuale utilizzazione della certificazione di qualità uti singuli da parte di un ispettore partecipante ad una procedura di gara in qualità di libero professionista non sarebbe comunque possibile vista la necessaria corrispondenza tra soggetto titolare della certificazione e concorrente alla gara.