Comunicato del 03/06/2002

Rescissione contrattuale in danno alL'impresa


Il Presidente

Premesso

a) Che sono pervenute alcune richieste di chiarimenti in ordine alla comunicazione all' Autorita' di eventuali rescissioni in danno nel corso di esecuzione di lavori pubblici;

b) che per i lavori pubblici di importo superiore ai 150.000 Euro l'Autorita' con atto di Determinazione n. 36 del 21 luglio 2000 pubblicata sul Supplemento Ordinario n.128 del 08/08/2000, in adempimento a quanto disposto dal comma 4 dell'art. 27 del D.P.R. 34/2000 ha predisposto uno schema di relazione per la comunicazione delle informazioni sul comportamento delle imprese durante l'esecuzione di lavori pubblici che prevede anche l'indicazione di eventuali rescissioni contrattuali in danno all'impresa;

c) che la conoscenza delle fattispecie relative alle rescissioni contrattuali in danno assume particolare rilevanza per l'Autorita' per gli adempimenti previsti dalla legge 109/94 e s.m. con particolare riferimento alle diseconomie ed ai ritardi che tale provvedimento comporta nell'esecuzione di lavori pubblici anche di importo inferiore a 150.000 Euro.


Comunica

Che le Stazioni Appaltanti sono tenute a compilare ed inviare all'Osservatorio centrale lo schema di relazione dettagliata sul comportamento dell' impresa di cui alla Determinazione in premessa, anche per i lavori pubblici di importo inferiore a 150.000 Euro nel caso di rescissione contrattuale in danno all'impresa.