Autorità per la vigilanza sui contratti pubblici di lavori , servizi e forniture

Deliberazione n.84 del 28.03.2007

PREC52/07

Oggetto: istanza di parere per la soluzione delle controversie ex articolo 6, comma 7, lettera n) del decreto legislativo n. 163/2006 presentata dall’ANCE Ragusa – lavori di completamento della pubblica illuminazione in contrade diverse. S.A.: Comune di Chiaramente Gulfi.


Il Consiglio


Vista la relazione dell’Ufficio Affari Giuridici


Considerato in fatto

In data 15.01.2007 il Comune di Chiaramonte Gulfi (RG), con gara informale mediante cottimo, procedeva, ai sensi dell’art. 24 bis della legge n. 109/1994 e s.m. così come modificata dalla legge regionale n. 7/2002, all’affidamento dei lavori in oggetto, da aggiudicarsi con il criterio di aggiudicazione del prezzo più basso, per un importo complessivo a base d’asta di Euro 23.832,88.

Nel corso della procedura sono state ammesse con riserva le imprese Di Falco Salvatore e Brullo Rosario, a condizione di regolarizzare la presentazione del DURC in originale o copia conforme, entro e non oltre dieci giorni dal ricevimento della richiesta a mezzo raccomandata a mano.

In data 5.02.2007 sono state riprese le operazioni di gara e si è proceduto all’esclusione dell’impresa Di Falco Salvatore per non aver presentato il DURC nei termini concessi. L’impresa Brullo Rosario presentato il certificato nei termini.

Viene pertanto, rideterminata la media delle offerte con conseguente nuova aggiudicazione.

In data 8.02.2007, è pervenuta all’Autorità l’istanza di parere in oggetto, con la quale l’Associazione istante contesta l’esclusione dell’impresa Di Falco Salvatore, rappresentando che, ai sensi del Decreto 24.2.2006 dell’Assessorato ai Lavori Pubblici concernente la certificazione DURC, laddove l’impresa – come nel caso di specie- abbia prodotto una dichiarazione sostituiva, spetta alla stazione appaltante verificare la veridicità di detta dichiarazione sostitutiva.


A riscontro della richiesta di informazioni effettuata dall’Autorità nell’istruttoria procedimentale, il Comune di Chiaramonte Gulfi, ha precisato che, a seguito della ricezione del DURC dell’impresa Di Falco Salvatore in data successiva al termine perentorio fissato dall’Amministrazione ed a seguito dell’istanza presentata all’Autorità dall’ANCE, è stata effettuata una verifica del procedimento posto in essere per l’aggiudicazione della gara informale.

Innanzitutto l’Amministrazione ritiene che, poiché il citato Decreto nulla dispone in ordine alle modalità di verifica, la stessa ha ritenuto conforme procedere con la richiesta del DURC in originale direttamente alle imprese interessate.

Inoltre, nel corso del riesame della procedura svolta nella prima seduta di gara, è emerso che l’impresa Di Falco Salvatore ha presentato la dichiarazione sostitutiva non conforme al punto b) dell’articolo 6 del Decreto 24.2.2006, mentre l’impresa Brullo Rosario ha presentato un DURC scaduto accompagnato dalla richiesta (del 12.12.2006) di un nuovo certificato.

Pertanto, la S.A. ha proceduto in autotutela all’annullamento dell’ammissione con riserva delle due Imprese ed alla individuazione della nuova soglia di anomalia e conseguente offerta più vantaggiosa.


L’impresa Di Falco Salvatore, in sede di istruttoria, ha comunicato che la propria dichiarazione sostitutiva presentava un mero errore materiale e che alla data di partecipazione alla gara informale risultava regolare con il versamento dei premi e dei contributi.


Ritenuto in diritto

Sulla base di quanto dedotto in fatto, tenuto conto che la stazione appaltante ha  annullato in autotutela l’ammissione con riserva delle imprese Di Falco Salvatore e Brullo Rosario, è venuto meno l’interesse alla richiesta di parere, concernente una fase del procedimento per l’aggiudicazione del cottimo di che trattasi, successiva alla medesima ammissione con riserva e ad essa afferente.


In base a quanto sopra considerato


Il Consiglio


dispone l’archiviazione della richiesta di parere per la soluzione della controversia in esame per sopravvenuta carenza di interesse.



IL CONSIGLIERE RELATORE
  
Guido Moutier


IL PRESIDENTE

Alfonso M. Rossi Brigante


Depositato presso la segreteria del Consiglio in data 30.03.2007