Autorità per la vigilanza sui contratti pubblici di lavori, servizi e Forniture


Deliberazione n. 6 del 18 gennaio 2007

PREC45/06

Oggetto: istanza di parere per la soluzione delle controversie ex articolo 6, comma 7, lettera n) del decreto legislativo n. 163/2006 presentata dall’ATI CICAS s.r.l./ASMEZ CONSORTILE soc. cons. a r.l. – appalto del servizio di revisione e rifacimento della numerazione civica esterna e della toponomastica del Comune di Nola.


IL CONSIGLIO


Vista la relazione dell’Ufficio Affari Giuridici


Considerato in fatto


In data 18 dicembre 2006 è pervenuta all’Autorità l’istanza di parere in oggetto con la quale la mandataria CICAS s.r.l. lamenta l’esclusione dell’ATI dalla gara in questione, sulla base della motivazione della mancanza, nei certificati di iscrizione alla C.C.I.A.A., “dell’attivazione dell’oggetto sociale per l’attività corrispondente all’oggetto dell’appalto” e della mancanza, nei certificati ISO 9001-2000, dell’indicazione del servizio oggetto dell’appalto.


A parere dell’esponente il possesso dell’attestazione SOA nella categoria OS10 e relativa certificazione di qualità, nonché l’attivazione dell’oggetto sociale relativamente alla fornitura e posa in opera della segnaletica stradale (nell’ambito della quale rientra anche il segnale “nome strada”), consente di ritenere comprovato il possesso dei requisiti richiesti.


A riscontro della richiesta di informazioni effettuata dall’Autorità nell’istruttoria procedimentale, la stazione appaltante ha ribadito quanto già rappresentato all’impresa in ordine alla disponibilità ad effettuare un riesame del proprio operato, e, sulla scorta del parere reso dal proprio consulente legale, ha ritenuto legittima l’esclusione dell’associazione temporanea, tenuto conto che i sopra citati requisiti erano richiesti a pena di esclusione.


Ritenuto in diritto


L’appalto in questione, disciplinato ai sensi del d. Lgs. n. 157/1995, ha per oggetto il servizio di revisione e rifacimento della numerazione civica esterna e della toponomastica comunale, comprendente una serie di attività articolate nel rilievo degli accessi e delle strade, nella definizione dello stradario comunale, nell’aggiornamento della numerazione civica, nella creazione di una banca dati relativa alla toponomastica e numerazione civica, nella fornitura e posa in opera della nuova numerazione civica e delle targhe viarie, nella fornitura di software gestionale.


L’Autorità con deliberazione n. 88 del 30.11.2006 ha espresso l’avviso che “Nel caso in cui l’appalto preveda una pluralità di prestazioni tipologicamente differenti, la giurisprudenza ha ritenuto legittima l’esclusione dell’impresa che non possiede un’iscrizione alla Camera di Commercio comprensiva di tutte le differenti tipologie qualitative del servizio.(TAR Sicilia, Palermo, sez. II, 15/11/2006 n. 1469)”


Nel caso di specie l’appalto non riguarda esclusivamente la fornitura e posa in opera delle targhe viarie e di indicazione dei numeri civici, ma, come indicato negli articoli 2 e 5 del capitolato speciale di appalto, richiede una specifica competenza in materia di predisposizione di banche dati toponomastiche e cartografiche e la creazione del relativo software gestionale comprensivo di specifico corso di formazione: i certificati della Camera di Commercio di entrambe le imprese costituenti l’associazione non riportano attività pertinenti con l’oggetto dell’appalto.


In base a quanto sopra considerato


IL CONSIGLIO


ritiene legittima l’esclusione dalla gara dell’associazione temporanea CIGAS s.r.l./ASMEZ CONSORTILE soc. cons. a r.l. in quanto l’oggetto sociale delle imprese componenti la stessa non risulta comprensivo di tutte le prestazioni oggetto dell’appalto.


IL CONSIGLIERE RELATORE

Luigi Giampaolino


IL PRESIDENTE

Alfonso M. Rossi Brigante


Depositato presso la segreteria del Consiglio in data 25 Gennaio 2007