Autorità per la vigilanza sui contratti pubblici di lavori, servizi e Forniture


Deliberazione n. 156 del 23.05.2007


PREC164/07

Oggetto: istanza di parere per la soluzione delle controversie ex articolo 6, comma 7, lettera n) del decreto legislativo n. 163/2006 presentata dal Gruppo Splendida soc. cons. a r.l. –  servizi di pulizia delle caserme dei Carabinieri della Provincia di Sassari. S.A. Prefettura di Sassari.


IL CONSIGLIO


Vista la relazione dell’Ufficio Affari Giuridici


Considerato in fatto


In data 2 maggio 2007 è pervenuta l’istanza di parere indicata in oggetto, con la quale il Gruppo Splendida contesta l’esclusione disposta dalla S.A. a seguito della verifica dell’anomalia dell’offerta.

A parere dell’istantela S.A., nell’effettuare la verifica dell’offerta anomala, ha incentrato le proprie valutazioni sull’aspetto tecnico dell’offerta, trasformando in tal modo la procedura di gara al prezzo più basso, in quella con offerta economicamente più vantaggiosa.


In data 23 maggio 2007 si è tenuta una audizione nel corso della quale l’Impresa istante, ha ribadito quanto rappresentato in atti.

La S.A., che ha ritenuto di non partecipare all’audizione, in sede di istruttoria procedimentale ha evidenziato che l’offerta del Gruppo Splendida è risultata anormalmente bassa di oltre 10 punti percentuali rispetto alla soglia di anomalia e pertanto è stata sottoposta alla relativa verifica, secondo quanto disposto dagli articoli da 86 a 89 del d. Lgs. n. 163/2006. in base a dette disposizioni sono state chieste giustificazioni in merito agli elementi costitutivi dell’offerta. la S.A. ha sottolineato come la voce relativa al costo del lavoro rapportato alla superficie ed alla tipologia del servizio assurga ad elemento determinante la valutazione di congruità.


Ritenuto in diritto


Ai sensi dell’articolo 87, comma 2, del d. Lgs. n. 163/2006 le giustificazioni da richiedere all’offerente, riguardano, tra l’altro, il costo del lavoro la cui valutazione di congruità comporta, in un appalto di servizi di pulizia, la determinazione del monte ore lavorativo rapportato alle superfici da pulire, alla frequenza degli interventi richiesti ed alla loro tipologia.

La mancanza di un parametro Mq/h individuato normativamente, non può certo esimere l’amministrazione dall’effettuare ugualmente detta valutazione e pertanto la S.A. è tenuta ad effettuare, come nel caso di specie, una adeguata indagine presso organi tecnici statali ovvero associazioni di categoria. Nel caso in esame, sono stati presi a riferimento uno studio realizzato dall’Associazione fabbricanti italiani Distributori Attrezzature Macchine Prodotti per la Pulizia (AFIDAMP) ed una Convenzione Quadro tra il Ministero del Lavoro e della Previdenza Sociale e i Consorzi di imprese e società cooperative.


In base a quanto sopra considerato


IL CONSIGLIO


ritiene, nei limiti di cui in motivazione, che:

- è conforme ai disposti dell’articolo 87 del d. Lgs. n. 163/2006 l’operato della stazione appaltante tenuto in sede di verifica dell’offerta anormalmente bassa;

- è conforme l’esclusione dalla gara del Gruppo Splendida, la cui offerta è stata valutata, dopo la rituale verifica, anormalmente bassa.



IL CONSIGLIERE RELATORE

Alfonso Maria Rossi 


IL PRESIDENTE

Luigi Giampaolino


Depositato presso la segreteria del Consiglio in data 28/05/2007