Deliberazione n. 194 del 14 Giugno 2007

PREC237/07

Oggetto: istanza di parere per la soluzione delle controversie ex articolo 6, comma 7, lettera n) del decreto legislativo n. 163/2006 presentata dalla Omnia Service s.r.l. –  fornitura per l’acquisto di arredi delle sale espositive, delle aree di transito e sosta, della biglietteria, del guardaroba e della segnaletica destinati al Palazzo delle Esposizioni di Roma. S.A. Azienda Speciale Palaexpo.


Il Consiglio

Vista la relazione dell’Ufficio Affari Giuridici


Considerato in fatto

In data 10 gennaio 2007 ’l’Azienda Speciale Palaexpo poneva a gara l’appalto a procedura ristretta indicato in oggetto, le cui lettere di invito sono state inviate alle imprese individuate in fase di prequalificazione in data 5 marzo 2007.

In data 11 maggio 2007 è pervenuta l’istanza di parere indicata in oggetto, con la quale la Omnia Service s.r.l. contesta la mancata richiesta, nella documentazione di gara, della copia dell’avvenuto pagamento del contributo a favore dell’Autorità, a parere dell’istante obbligatorio ai fini della corretta partecipazione alla gara.

In sede di istruttoria procedimentale, la Stazione appaltante ha evidenziato che detto adempimento, secondo quanto indicato dall’Autorità con deliberazione del 10 gennaio 2007, non era obbligatorio tenuto conto che il bando per la fornitura di che trattasi è stato pubblicato in data 10 gennaio 2007.

In data 14 giugno 2007 si è tenuta una audizione, nel corso della quale le Parti hanno ribadito quanto rappresentato in atti.


Ritenuto in diritto

Con deliberazione del 10 gennaio 2007 l’Autorità ha statuito che le disposizioni ivi previste, per gli appalti di servizi e forniture, entrano in vigore a far tempo dal 1° febbraio 2007 e si applicano alle procedure avviate da quella data in poi, con riferimento alle procedure i cui bandi di gara sono stati pubblicati a partire da detta data.

Il momento della pubblicazione del bando costituisce il punto di riferimento anche nel caso in cui, come quello in esame, si è in presenza di una procedura ristretta e le relative lettere di invito sono state inviate in data successiva all’entrata in vigore degli obblighi di contribuzione a favore dell’Autorità.

In base a quanto sopra considerato


Il Consiglio

ritiene, nei limiti di cui in motivazione, che la procedura di gara di che trattasi, bandita in data 10 gennaio 2007, non è soggetta all’obbligo di contribuzione a favore dell’Autorità.

 

Il Consigliere Relatore: Guido Moutier

Il Presidente: Luigi Giampaolino

 

Depositato presso la segreteria del Consiglio in data  28 Giugno 2007