Deliberazione n. 214 del 27 Giugno 2007

PREC288/07

Oggetto: istanza di parere per la soluzione delle controversie ex articolo 6, comma 7, lettera n) del decreto legislativo n. 163/2006 presentata dalla S.C. Lavori s.r.l. –  lavori di messa in sicurezza del plesso scolastico in via Colonna Giulia. S.A. Comune di Venafro.


Il Consiglio

Vista la relazione dell’Ufficio Affari Giuridici


Considerato in fatto

In data 28 maggio 2007 è pervenuta l’istanza di parere indicata in oggetto, con la quale l’impresa S.C. Lavori s.r.l. contesta l’esclusione dalla gara indicata in oggetto per aver presentato in gara la fotocopia dell’attestazione del versamento del contributo a favore dell’Autorità priva della copia del documento di riconoscimento del sottoscrittore della autentica, nonché per aver presentato la polizza fideiussoria autenticata priva degli estremi di registrazione della procura.

In sede di istruttoria procedimentale, la S.A. ha rappresentato la correttezza del proprio operato, in quanto il punto 7 del disciplinare disponeva, pena l’esclusione, la presentazione in originale della ricevuta del versamento del contributo. Inoltre, prosegue la S.A., anche volendo ritenere ammissibile la presentazione di una fotocopia, la stessa avrebbe dovuto essere autenticata nelle forme di legge, con allegazione di copia del documento di identità del sottoscrittore.

Per quanto riguarda il secondo motivo di esclusione, la S.A. evidenzia che il punto 5 del disciplinare di gara richiedeva a pena di esclusione l’autentica della sottoscrizione della polizza cauzionale, riportante “gli estremi della procura dalla quale risulti la capacità del sottoscrittore ad impegnare il fideiussore.”

La dichiarazione resa dall’Agente assicurativo, precisa la S.A., non riporta il contenuto ed i limiti dei poteri allo stesso conferiti e, pertanto, non è conforme alle prescrizioni di gara.

In data 27 giugno 2007 si è tenuta una audizione alla quale gli interessati hanno ritenuto di non partecipare.


Ritenuto in diritto

In base a quanto riportato nelle Istruzioni relative alle contribuzioni a favore dell’Autorità ai sensi dell’art. 1, commi 65 e 67, della Legge 23/12/05, n. 266, a comprova dell'avvenuto pagamento il partecipante alla gara deve allegare all'offerta la ricevuta in originale del versamento, ovvero fotocopia dello stesso corredata da dichiarazione di autenticità e copia di un documento di identità in corso di validità.  

Per quanto attiene alle modalità di autenticazione delle copie di atti o documenti, l’Autorità, con la deliberazione n. 66/07, ha espresso l’avviso secondo il quale la mancata allegazione della fotocopia del documento di riconoscimento alla dichiarazione sostitutiva e ai documenti prodotti in fotocopia, comporta l'esclusione dalla gara, essendo tale documento diretto a comprovare non soltanto le generalità del dichiarante, ma ancor prima l'imprescindibile nesso di imputabilità soggettiva della dichiarazione ad una determinata persona fisica. Inoltre, del documento di identità devono essere prodotte tante copie quante le autocertificazioni ed autenticazioni di cui doveva garantire la provenienza, proprio perché l’allegazione di copia del documento di identità costituisce adempimento di valore essenziale.

La conformità alle disposizioni sopra riportate dell’operato della Commissione nel disporre l’esclusione dell’impresa istante, comporta l’assorbimento del secondo motivo di esclusione.

In base a quanto sopra considerato


Il Consiglio

ritiene, nei limiti di cui in motivazione, conforme alla normativa di settore l’esclusione dell’impresa S.C. Lavori s.r.l. dalla gara di che trattasi.

 

Il Consigliere Relatore: Alfonso Maria Rossi Brigante 

Il Presidente: Luigi Giampaolino

 

Depositato presso la segreteria del Consiglio in data 17 Luglio 2007