Parere n. 160 del 21/05/2008

PREC144/08/L

Oggetto: istanza di parere per la soluzione delle controversie ex articolo 6, comma 7, lettera n), del decreto legislativo n. 163/2006 presentata dalla Provincia di Cosenza, - lavori di costruzione palestra polivalente comune di Cariati (CS).


Il Consiglio

Vista la relazione dell’Ufficio del precontenzioso


Considerato in fatto

In data 17 dicembre 2007 è stato pubblicato il bando di gara per l’affidamento dei lavori indicati in oggetto, contabilizzati a corpo e a misura, per un importo a base d’asta di € 585.000.00 categoria prevalente OG1 classifica II da aggiudicarsi al prezzo più basso mediante offerta a prezzi unitari.

Il disciplinare di gara prevedeva, nelle modalità di presentazione e criteri di ammissibilità delle offerte, che nella busta “B” dovevano essere contenuti, a pena di esclusione:

  1. dichiarazione sottoscritta dal legale rappresentante o da un suo procuratore, contenente l’indicazione del prezzo globale, espresso in cifre e lettere ed il conseguente ribasso percentuale, rispetto al prezzo posto a base di gara anche esso espresso in cifre e lettere.
  2. lista delle lavorazioni e forniture previste per l’esecuzione dell’opera o dei lavori, contenente l’indicazione in calce del totale del prezzo complessivo offerto, unitamente al conseguente ribasso percentuale rispetto al prezzo complessivo posto a base di gara.

In data 25 febbraio 2008 la Provincia di Cosenza ha chiesto, con l’istanza di parere indicata in oggetto, la legittimità del proprio operato, per aver disposto l’esclusione dalla gara dell’ATI IDROELETTRICA s.r.l. - TARSA PETROLI s.a.s DI MARCHESE che aveva omesso di indicare nella dichiarazione il prezzo complessivo offerto.

In sede di istruttoria documentale l’ATI ha contestato il provvedimento di esclusione disposto nei suoi confronti precisando che l’omissione del prezzo complessivo offerto non è di per sé causa di esclusione in quanto si è trattato di un semplice errore materiale. Per l’appalto in questione, prosegue l’impresa, è prevista aggiudicazione al prezzo più basso determinato mediante offerta a prezzi unitari ai sensi dell’art. 82 del d.Lgs n. 163/2006 e con modalità di cui all’art. 90 del d.P.R. n. 554/1999 che dispone l’aggiudicazione solo in base al ribasso percentuale offerto.

L’impresa Cesario geom. Marcello, aggiudicataria provvisoria e controinteressata nel presente procedimento, ha ribadito che l’art. 90 del d.P.R. n. 554/1999 non prevede l’aggiudicazione mediante il solo ribasso percentuale.


Ritenuto in diritto

L’Autorità con parere n. 118 del 17.04.2008 ha chiarito che la mancata indicazione del prezzo complessivo offerto e del conseguente ribasso percentuale in calce alla lista delle lavorazioni non comporta l’esclusione dell’impresa, nel caso in cui detti elementi siano comunque stati dichiarati dall’offerente nella dichiarazione di offerta, allegata alla lista delle lavorazioni.

Nel caso in esame il plico della busta “B” (offerta economica) presentata dall’ATI conteneva l’offerta sottoscritta dal legale rappresentante con l’indicazione della percentuale di ribasso, nonché la Lista delle lavorazioni e forniture con l’indicazione  del prezzo complessivo offerto in cifre e in lettere ed il conseguente ribasso percentuale.

I due documenti (offerta e lista), contenuti nello stesso plico ed entrambi sottoscritti dal legale rappresentante dell’ATI, ben potevano integrarsi a vicenda. 

Infatti, la mancata indicazione del prezzo complessivo nella dichiarazione di offerta non può comportare l’estromissione dalla gara: “la mancata indicazione del prezzo complessivo, facilmente determinabile da una semplice operazione aritmetica non può essere sanzionata in ogni caso in modo più rigoroso della errata indicazione del medesimo”(TAR Sicilia, Palermo, sez. I 9/11/2005 n.4992; TAR Campania,Napoli, sez.VIII 13/06/2007 n.6098).

Per quanto sopra riportato, l’esclusione dell’ATI IDROELETTRICA SRL-TARSA PETROLI SAS DI MARCHESE non è conforme alla normativa di settore.

In base a quanto sopra considerato


Il Consiglio

ritiene, nei limiti di cui in motivazione, che l’esclusione dell’ATI IDROELETTRICA SRL - TARSA PETROLI SAS DI MARCHESE non è conforme alla normativa di settore.


I Consiglieri Relatori: Alessandro Botto, Giuseppe Brienza

Il Presidente: Luigi Giampaolino


Depositato presso la segreteria del Consiglio in data: 26/05/2008