Parere n. 20 del 06/03/2013

PREC  200/12/L

OGGETTO: Istanza di parere per la  soluzione delle controversie ex art. 6, comma 7, lettera n) del D.Lgs. n.  163/2006 presentata dalla società Tecnoverde Costruzioni srl– “Realizzazione  impianto di illuminazione perimetrale e rifacimento recinzione località Narni  Nera Montoro – Deposito munizioni ed esplosivi La Barbera” - Importo a base di  gara € 1.302.885,05 – S.A.:  Ispettorato  delle Infrastrutture dell'Esercito - Sezione Staccata Autonoma di Pescara.
Esclusione  per tardivo invio documentazione amministrativa. Legittimità.

Il  Consiglio
Vista  la relazione dell'ufficio del precontenzioso

Considerato in fatto
In  data 24 agosto 2012 è pervenuta l’istanza indicata in epigrafe con la quale Tecnoverde  Costruzioni srl ha chiesto un parere in merito alla legittimità della disposta  esclusione per tardivo invio della documentazione integrativa.
L’Ispettorato  delle Infrastrutture dell'Esercito - Sezione Staccata Autonoma di Pescara  indiceva una gara per la “Realizzazione impianto di illuminazione perimetrale e  rifacimento recinzione località Narni Nera Montoro – Deposito munizioni ed  esplosivi La Barbera” alla quale partecipava anche Tecnoverde Costruzioni.
Il giorno 12 luglio  2012, in prima seduta, la commissione di gara verbalizzava l'elenco delle ditte  che avevano inviato i plichi contenenti la documentazione amministrativa (n.  306).   Successivamente, in data 17 luglio  2012, la commissione di gara, al fine di evitare esclusioni di concorrenti che avessero  presentato un’offerta difforme dal combinato disposto degli artt. 86 co. 3 bis  e 87 co. 4 ultimo periodo del Codice, decideva di sospendere la gara e rinviare  le operazioni di controllo della documentazione amministrativa alle ore 8 del  giorno 20 agosto 2012, per consentire alle imprese ammesse di integrare la  documentazione amministrativa con il nuovo Allegato O”, alla luce della recente  giurisprudenza amministrativa (C.d.S. n. 212 del 19 gennaio 2012) e su  indicazione dell’AVCP (schema di determinazione “Bando Quadro”).
Conseguentemente,  la stazione appaltante pubblicava sul sito dell'Esercito italiano un avviso con  il quale richiedeva alle ditte ammesse di inoltrare il predetto nuovo allegato con  le stesse modalità indicate al punto 7 del disciplinare di gara, entro le ore  10 del giorno 17 agosto 2012, a pena di esclusione.
Tecnoverde Costruzioni  adempiva al predetto onere in ritardo e veniva, pertanto, esclusa con nota  prot. n. 5182 del 03.09.2012
In  data 14 settembre 2012 la gara è stata provvisoriamente aggiudicata alla  Manelli Impresa s.r.l.
In seguito all’istruttoria  procedimentale, formalmente avviata in data 14 settembre 2012, la stazione  appaltante ha ribadito la legittimità del proprio operato.

Ritenuto in diritto
La  questione controversa oggetto del presente esame concerne la legittimità  dell’esclusione disposta nei confronti della Tecnoverde Costruzioni srl per  invio tardivo della documentazione integrativa.
Lamenta  la ditta istante che le modalità di consegna della documentazione integrativa  previste dalla stazione appaltante “per posta, a mezzo raccomandata o a mezzo  servizio di recapito”, fossero insufficienti, non prevedendo la consegna mano.  Inoltre ritiene che l'amministrazione avrebbe dovuto stabilire soltanto la data  del giorno di arrivo senza vincolare le ditte ad un determinato orario. Infatti  la ditta ha consegnato la documentazione attraverso servizio corriere alle ore  11,47 del giorno 17 agosto 2012, anziché entro le ore 10, senza che nessuna  colpa sia imputabile al concorrente.
Le  censure non possono essere accolte.
Infatti,  tra il 17.07.2012 – data di pubblicazione dell’avviso - e il 17.08.2012 –  termine per la presentazione della documentazione amministrativa- corrono 31  giorni, termine che può essere considerato più che sufficiente per la spedizione  di un allegato. Inoltre, le modalità di spedizione prescelte non possono  ritenersi insufficienti, dato l’ampio termine concesso. E’ poi da osservare  che, come sostenuto dal T.A.R. Umbria Perugia, 12-07-2011, n. 230 “Anche nel  caso in cui il bando di gara preveda, a pena di esclusione,  che il plico contenente la domanda di partecipazione e la  relativa documentazione deve essere trasmesso a mezzo di raccomandata postale  a.r., non può essere esclusa l'impresa che a ciò abbia provveduto mediante consegna diretta all'ufficio competente”.
Né  può ritenersi che la fissazione di un orario di arrivo sia eccessivo, posto che  in tutte le gare viene fissato, di regola, oltre al giorno, anche l’orario. La  ditta, pertanto, avrebbe dovuto premunirsi, come hanno fatto le altre, di  inviare con anticipo la documentazione richiesta.In  base a tutto quanto sopra considerato, pertanto

Il Consiglio

ritiene,  nei limiti di cui in motivazione, legittima l’esclusione di Tecnoverde  Costruzioni srl per tardivo deposito della documentazione amministrativa.

 

Il    Consigliere Relatore : Andrea    Camanzi

Il    Presidente : Sergio    Santoro

Depositato  presso la segreteria del Consiglio in data 21 marzo 2013
Il  Segretario Maria Esposito