Parere n.6 del 4/2/2015

PREC 241/14/L

Oggetto: istanza di parere per la  soluzione delle controversie ex articolo 6, comma 7, lettera n) del decreto  legislativo 12 aprile 2006, n. 163 presentata dall’impresa Tecnosud di Conti  Carmelo – Procedura in economia per l’appalto integrato di progettazione ed  esecuzione per manutenzione edile e impiantistica manufatti vari –  Catania-Sigonella – Importo a base di gara euro 112.259,92 – S.A.: Aereonautica  militare, 3° reparto Genio.
Esecuzione  lavori e iscrizione Cassa Edile.
L’impresa concorrente aggiudicataria in  via provvisoria che risulti non in regola con l’iscrizione presso la Cassa  Edile può dimostrare il possesso del necessario requisito prima della stipula  del relativo contratto essendo possibile effettuare il previsto adempimento  nelle more dell’aggiudicazione definitiva.
Indicazione  oneri sicurezza aziendali.
Non può ritenersi offerta incompleta  l’ipotesi in cui la concorrente abbia quantificato gli oneri di sicurezza  aziendali, secondo gli indicatori forniti dalla stazione appaltante nel computo  metrico.
                                                                      
Il Consiglio

VISTA l’istanza di parere prot. n. 74764  del 3.7.2014 presentata dalla Tecnosud di Conti Carmelo, seconda classificata  nella procedura indetta dall’Aereonautica militare, 3° reparto Genio, per  l’appalto integrato di progettazione ed esecuzione per manutenzione edile e  impiantistica manufatti vari – Catania-Sigonella;
VISTA in particolare, la doglianza  avanzata circa l’illegittima ammissione della società  SIEME S.r.l., poi risultata aggiudicataria,  sia con riferimento alla mancata iscrizione di quest’ultima presso la Cassa  Edile essendo la categoria prevalente dei lavori la OG1, sia per omessa integrale  indicazione degli oneri sicurezza aziendali;
VISTO l’avvio dell’istruttoria avvenuto  in data 1.10.2014;
VISTA la memoria presentata dalla  società SIEME S.r.l. in data 10.10.2014 con le quali l’impresa ribadisce la  legittimità della propria posizione, contestando sotto entrambe i profili le  censure mosse dall’istante;
VISTE le controdeduzioni dell’impresa  istante pervenute in data 10.10.2014 con le quali precisa i contenuti delle  contestazioni formulate circa la presunta impossibilità di partecipazione alla  gara de qua da parte della SIEME  S.r.l. in quanto priva della necessaria relativa attestazione di qualificazione  (OG1) nonché la parziale indicazione nell’offerta delle voci principali degli  oneri di sicurezza aziendale;
RILEVATO che, sull’istanza di parere,  può decidersi sensi dell’art. 8 del Regolamento sull’esercizio della funzione  di componimento delle controversie di cui all’art. 6, comma 7, lett. n) del decreto  legislativo 12 aprile 2006, n. 163;
CONSIDERATO che l’affidamento in  questione attiene ad un appalto integrato di progettazione ed esecuzione per  adeguamento edile e impiantistico di manufatti vari della base  Catania-Sigonella e che il disciplinare di gara richiede il possesso di  adeguata qualificazione SOA per costruzione e progettazione (lavori: categoria  prevalente OG 1, categoria scorporabile OS 3; progettazione: cat. I c, III a,  III c);
RILEVATO che la società aggiudicataria risulta  essere in possesso di attestato di qualificazione (nelle categorie OG1, class. III,  OG10, class. II, OG11, class. III e OS30, class. IV) e al tempo stesso rappresenta di non essere soggetto  all’iscrizione presso la Cassa Edile in quanto nella sommatoria degli importi  per la partecipazione alle procedure di affidamento lavori, prevalgono comunque  le categorie OG10, OG11 e OS30 che, peraltro, giustificano l’applicazione del  CCNL metalmeccanico;
RILEVATO   che, al fine di chiarire circa l’obbligatorietà o meno dell’iscrizione  presso la Cassa Edile è  necessario  tenere presente l’oggetto dell’affidamento (e non le tipologie di attività  esercitate eventualmente dall’operatore economico) che, nel caso in esame  attiene in misura prevalente alla categoria delle opere generali di lavori (OG1)  e come tali espressamente rientranti fra le attività previste dal CCNL del  settore edile;
CONSIDERATO che su fattispecie analoga,  con deliberazione AVCP n. 91 del 2007 si è definito che «Per quanto attiene  all’obbligo di iscrizione alla Cassa Edile, nel far presente che l’iscrizione  sussiste ipso facto per tutte le  imprese aderenti al contratto collettivo degli edili, si precisa che,  indipendentemente dal comparto di riferimento, le imprese che eseguono appalti  di lavori pubblici sono anch’esse obbligate ad iscrivere i propri lavoratori  alla Cassa edile territorialmente competente»;
CONSIDERATO altresì, che su caso simile  con parere di precontenzioso n. 83 del 2012 si è stabilito in ordine al  necessario possesso da parte dell’impresa concorrente dell’iscrizione presso la  Cassa Edile anteriormente all’aggiudicazione definitiva e quindi il possesso  del requisito prima della stipula del contratto essendo possibile effettuare il  previsto adempimento nelle more dell’aggiudicazione definitiva;
RILEVATO inoltre che, con riferimento  alla non completezza ed esaustività della specificazione degli oneri di  sicurezza aziendale riportati nell’offerta presentata dalla SIEM S.r.l., la  medesima concorrente risulta aver reso la propria dichiarazione, ai sensi  dell’art. 82, comma 3 bis d.lgs. 163/2006 secondo quanto previsto dalla lex specialis  ( punto 5.b –offerta economica) sulla  scorta delle voci descritte nel computo metrico predisposto dalla stazione  appaltante;
CONSIDERATO pertanto, che nel caso di specie  non ricorre la fattispecie di mancata indicazione degli oneri di sicurezza  aziendali essendo gli stessi stati quantificati dalla concorrente secondo gli  indicatori forniti dalla stazione appaltante nel computo metrico, con la  conseguenza che l’offerta non può ritenersi incompleta;

Il Consiglio
ritiene, nei limiti di cui  in motivazione, con riferimento al primo profilo di doglianza sollevato  dall’impresa istante, non conforme alla normativa di settore l’operato della  stazione appaltante.

Il Presidente f.f.
 Francesco Merloni

Depositato presso la segreteria del  Consiglio in data 10 febbraio 2015
Il Segretario Maria Esposito

Documento  formato .pdf