Comunicato del Presidente del 13 luglio 2016

TEMPISTICHE DI ACQUISIZIONE DEL CIG

IL PRESIDENTE

VISTA la legge n. 266/2005 che riconosce (art.1, co.65 e 67) l’autonomia organizzativa e finanziaria dell’ex AVCP, e prevede la condizione di inammissibilità dell’offerta in caso di mancato versamento da parte degli OE;
VISTO il D.lgs n. 50 del 18 aprile 2016, con particolare riferimento all’art. 213, co. 9 che prevede che l’Autorità stabilisca le informazioni obbligatorie, i termini e le forme di comunicazione che le stazioni appaltanti e gli enti aggiudicatori sono tenuti a trasmettere all’Osservatorio;
VISTA la legge n. 136/2010 così come aggiornata dalla legge n. 217/2010 e dal d.lgs. n. 150/2011 sulla tracciabilità dei flussi finanziari, con particolare riferimento alle disposizioni di cui all’art. 3 nonché alle sanzioni di cui all’art.6, co.2 per omessa indicazione del CIG negli strumenti di incasso e di pagamento;
VISTA la Deliberazione, di cui alla delega normativa operata dalla richiamata legge n. 266/2005, della ex AVCP del 10 gennaio 2007 (art.3, co.1) che ha stabilito che le stazioni appaltanti e gli enti aggiudicatori di cui agli artt. 32 e 207 del Codice appalti “sono tenuti al pagamento della contribuzione all'atto dell'attivazione delle procedure di selezione del contraente “ e che (art.3, co.3) gli operatori economici sono tenuti al versamento del contributo a pena di esclusione dalla gara;
VISTO il Comunicato della ex AVCP del 1 ottobre 2010 che prevede l’indicazione del codice CIG su bandi e avvisi di gara da pubblicare a cura dell’IPZS sulla Gazzetta Ufficiale;
VISTA la Determinazione n. 4 del 7 luglio 2011 “Linee guida sulla tracciabilità dei flussi finanziari” che prevede (par. 6.2) che il momento dell’acquisizione del CIG debba essere antecedente all’indizione della procedura; relativamente agli acquisiti effettuati senza lo svolgimento di una gara prevede inoltre che il CIG vada “inserito nell’ordinativo di pagamento”; analogamente nel caso in cui la SA sia esclusa dall’obbligo di contribuzione a favore dell’Autorità o se il contratto è eseguito in via d’urgenza;
VISTE le istruzioni operative in vigore dal 1 gennaio 2015 relative alle contribuzioni si legge (punto 4.1) in base alle quali il RUP “che intende avviare una procedura” dovrà acquisire un CIG;
VISTI inoltre le Deliberazioni ex AVCP del 26 gennaio 2006 e del 24 gennaio 2008; i Comunicati del Presidente ex AVCP del 30 gennaio e del 4 aprile 2008, il Comunicato del Presidente ex AVCP del 14 dicembre 2010, i Comunicati del Presidente ex AVCP del 2 maggio e del 15 luglio 2011, il Comunicato del Presidente ex AVCP del 29 aprile 2013,  il Comunicato del Presidente ex AVCP del 16 maggio 2013, il Comunicato del Presidente ANAC del 28 ottobre 2015, il Comunicato del Presidente ANAC del 10 novembre 2015, i Comunicati del Presidente ANAC dell’8 gennaio e del 10 febbraio 2016;
VISTA la delibera del Consiglio adunanza del 13 luglio 2016;

COMUNICA

che le stazioni appaltanti che intendono avviare una gara, sono tenute ad acquisire il relativo CIG, anche in modalità smart, in un momento antecedente all’indizione della procedura di gara. In particolare:

            
  1. Per le gare che prevedono la pubblicazione del bando o avviso di gara, il CIG va acquisito prima della pubblicazione in GU, in modo che possa essere ivi riportato;
  2.           
  3. Per le gare che prevedono l’invio della lettera di invito, il CIG va acquisito prima dell’invio delle stesse in modo che possa essere ivi riportato;
  4.           
  5. Per agli acquisiti effettuati senza le formalità di cui ai punti 1. e 2., il CIG va acquisito prima della stipula del relativo contratto in modo che possa essere ivi riportato e consentire il versamento del contributo da parte degli operatori economici partecipanti (ad esempio nel caso di affidamenti in somma urgenza il CIG va riportato nella lettera d’ordine);
  6.           
  7. Per le gare di cui non è previsto l’obbligo di contribuzione a favore dell’Autorità il CIG va acquisito prima della stipula del relativo contratto in modo che possa essere ivi riportato.

Raffaele Cantone

(Firmato digitalmente)

Depositato presso la Segreteria del Consiglio in data 8 agosto 2016
Il Segretario, Maria Esposito

Formato pdf – 125 kb