DELIBERA N. 1179 DEL 15  novembre 2017

 

OGGETTO: Istanza congiunta di parere di precontenzioso ex  art. 211, comma 1, del d.lgs.50/2016 presentata da RI.CA. S.r.l.  e da Centrale Unica di Committenza “Lepinia” Servizio di ristorazione scolastica-Anni scolastici  2017/2018–2018/2019– 2019/2020 Importo a base d’asta: euro 333.594,00  - S.A. Centrale Unica di Committenza “Lepinia” (FR)
PREC  332/17/S

Il Consiglio

Considerato in fatto
Con istanza congiunta di parere prot. n.  115218 del 9 ottobre 2017, la RI.CA. S.r.l.  e la Centrale Unica di Committenza “Lepinia” rappresentano che la concorrente RI.CA. S.r.l. presentava la propria offerta in plico  debitamente sigillato e controfirmato sui lembi di chiusura, all’interno del  quale erano presenti le tre buste A, B e C contenenti, rispettivamente,  la documentazione, l’offerta tecnica e  l’offerta economica, anch’esse debitamente sigillate e controfirmate sui lembi  di chiusura. Tuttavia, l’offerta tecnica era in sé totalmente priva della  sottoscrizione, sia in calce che sui singoli fogli e pertanto la Commissione di  gara ne disponeva l’esclusione. La RI.CA. S.r.l.  ritiene invece che tale carenza sia sanabile, ferma restando la riconducibilità  dell’offerta al concorrente.
Le  parti chiedono congiuntamente parere all’Autorità  in ordine alla possibilità di ammettere la medesima RI.CA. S.r.l. al prosieguo della procedura di gara  in oggetto.

Ritenuto in diritto
La  questione oggetto dell’istanza di parere riguarda la possibilità di sanare la  carenza della sottoscrizione dell’offerta tecnica.
Sull’argomento, l’Autorità ha evidenziato (Parere  n.24 del 5/08/2014; Delibera n. 953 del 7 settembre 2016; Parere di  precontenzioso n. 10 del 4 febbraio 2015) la giurisprudenza secondo cui «nelle  gare  pubbliche la funzione della sottoscrizione della documentazione e  dell'offerta  è quella di renderla riferibile al presentatore dell'offerta  vincolandolo  all'impegno assunto, con la conseguenza che laddove tale  finalità risulta in  concreto conseguita, con salvaguardia del sotteso  interesse  dell'Amministrazione, non vi è spazio per interpretazioni  puramente formali  delle prescrizioni di gara» (Cons.  Stato sez. V 3  maggio 2016 n. 1687).
La Determinazione n. 1 dell’8 gennaio 2015, nella  vigenza del precedente codice degli appalti, consideravaquindila  sottoscrizione un  elemento essenziale, e tuttavia sanabile,  ferma restando la   riconducibilità dell’offerta al concorrente in modo da assicurare,  contemporaneamente, la provenienza, la serietà e  l’affidabilità dell’offerta stessa  (V. anche  Parere n. 161 del 23 settembre 2015);
E’ possibile affermare quindi che, ferma restando  la  riconducibilità dell’offerta al concorrente (che escluda l’incertezza  assoluta sulla  provenienza), anche ai sensi dell’articolo 83, comma 9,  del d.lgs. n. 50/2016, in  applicazione del principio del soccorso  istruttorio, è sanabile ogni ipotesi di  mancanza, incompletezza o  irregolarità, ivi incluso l’elemento della  sottoscrizione» (Delibera n.  432  del 27 aprile 2017).
Nel caso di specie, emerge dall’esposizione dei  fatti che l’offerta del concorrente RI.CA. S.r.l.  perveniva in idoneo plico sigillato e controfirmato sui lembi di chiusura, e  che all’interno del plico erano presenti tre buste, anch’esse sigillate e  controfirmate sui lembi, contenenti la documentazione e le offerte, fra le  quali solamente l’offerta della busta B risultava priva di sottoscrizione.
Sembra quindi di poter affermare che l’offerta  fosse facilmente riconducibile al medesimo concorrente, essendo posta,  unitamente alle altre due buste A e C, nel medesimo plico, idoneamente sigillato.
In base  a quanto sopra considerato,  

Il Consiglio 

ritiene,  nei limiti di cui in  motivazione che:

       
  • in  applicazione del principio del soccorso  istruttorio ai sensi dell’articolo 83, comma 9, del d.lgs. n. 50/2016, ferma  restando la  riconducibilità dell’offerta al concorrente, è sanabile la  carenza della  sottoscrizione.

Raffaele  Cantone

Depositato presso la Segreteria del Consiglio in data 4 dicembre 2017
Il Segretario Maria Esposito

Documento formato pdf (98 Kb)