DELIBERA N. 331   DEL 28 marzo 2018

OGGETTO: Istanza di parere  per la soluzione delle controversie ex art. 211 del decreto legislativo 18 aprile  2016, n. 50/2016 presentata da Gianni Oldani Ditta individuale/Azienda  Socio Sanitaria territoriale – A.S.S.T. Spedali civili di Brescia. Procedura aperta  per la fornitura a titolo di noleggio di un fluorangiografo OCT per l’U.O di  Oculistica. Criterio di aggiudicazione: offerta economicamente più vantaggiosa.  Importo a base di gara: 270.000,00 euro.
PREC. 33/18/F

Il Consiglio

VISTA l’istanza prot. n.61336 del 2 maggio 2017 con cui la ditta  individuale Gianni Oldani chiedeva all’Autorità un parere sul capitolato  tecnico relativo alla gara in oggetto rilevando una restrizione illegittima  della concorrenza in quanto le specifiche tecniche per il macchinario richiesto  sarebbero calibrate su un unico modello fornito da un unico operatore economico  e non lascerebbero spazio a una dimostrazione di equivalenza ex art. 68  D.lgs50/2016;
VISTO l’avvio dell’istruttoria avvenuto in data 26 gennaio  2018;                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                
VISTA la documentazione in atti e le memorie prodotte dalle  parti;
VISTA la memoria dell’istante in cui si evidenzia che i  dettagli tecnici richiesti sono così specifici da aver determinato la  partecipazione di un unico concorrente risultato poi aggiudicatario senza aver  neppure offerto un ribasso sulla base d’asta;
VISTO che sulla questione posta può  decidersi  ai sensi dell’art. 10 del Regolamento per il rilascio dei  pareri di  precontenzioso di cui all’art. 211, comma 1, del   d.lgs. 18 aprile 2016, n. 50;
RILEVATO che l’ASST ha indetto una  procedura di gara per l’affidamento di una fornitura a titolo di noleggio di un  fluorangiografo OCT per l’U.O di Oculistica per la durata di 72 mesi; nel  capitolato tecnico ha indicato i requisiti generali e particolari che la  strumentazione avrebbe dovuto possedere, precisando che “ai sensi dell’art. 68  D.lgs. 50/2016 s.m.i., è possibile per le ditte partecipanti alla gara, offrire  dispositivi e/o sistemi che possiedano caratteristiche tecniche ritenute  equivalenti a quelle richieste in sede di gara”; tale clausola permette di  affermare che non vi è stata violazione del principio di equivalenza sancito  dalla norma;
CONSIDERATO che,  l’oggetto della fornitura individuato nel capitolato tecnico è “un trapano a  batteria medicale per chirurgia traumatologica e ortopedica con adattatore per  sega oscillante e provvisto di lame” le cui caratteristiche tecniche minimali  sono dettagliatamente descritte, in conformità al dettato normativo di cui  all’art. 68 D.lgs. 50/2016;

 

RILEVATO che l’ente appaltante, nella propria memoria  difensiva, evidenzia che è stato consentito alla ditta Oldani di presentare  soluzioni diverse rispetto a quelle prospettate in capitolato entro un termine  scaduto senza esito;
CONSIDERATO che, nonostante l’invito della stazione  appaltante a fornire soluzioni alternative equivalenti, la ditta istante ha  preferito non proporne e non partecipare alla gara, lasciando che l’unica  offerente Miloftamica S.r.l. divenisse anche aggiudicataria dell’affidamento;

Il Consiglio

ritiene,  nei limiti di cui in  motivazione, l’operato della  stazione appaltante conforme alla disciplina normativa di settore.

 

Raffaele Cantone

Depositato presso la Segreteria del Consiglio in data 12  aprile 2018
Il Segretario Maria Esposito
Formato pdf 149 kb