DELIBERA N. 1071 DEL 14 novembre 2018

OGGETTO:  Istanza singola di parere di precontenzioso ex art. 211, comma 1, del d. lgs. 50/2016  presentata daEdil  Pic. Ad. S.r.l - Procedura aperta per l’affidamento della “Realizzazione rete  urbana bike sharing e lavori connessi  nell’area esterna di Porta Faul” - Importo complessivo a base d’asta: euro  329.438,18 - S.A.: Comune di Viterbo

PREC 192/18/L

Il Consiglio

VISTA  l’istanza singola prot. n. 137004 del 19 dicembre 2017 presentata da Edil Pic.  Ad. S.r.l., nella quale l’istante sostiene di essere stato illegittimamente  escluso dalla gara in oggetto per la mancanza del requisito relativo  all’iscrizione nell’elenco dei fornitori, prestatori di servizi ed esecutori di  lavori non soggetti a tentativo di infiltrazione mafiosa istituito presso la  Prefettura, ai sensi dell’art. 1, comma 52, della legge 190/2012 (c.d. white list). L’istante sostiene che le  lavorazioni oggetto del bando, come dettagliate nel computo metrico estimativo,  non prevedono attività a rischio di infiltrazioni mafiose e pertanto il  requisito richiesto risulterebbe eccessivamente restrittivo della concorrenza e  in contrasto con il principio della tassatività delle cause di esclusione.;

VISTO  l’avvio dell’istruttoria effettuato in data 11 ottobre 2018;

VISTA la documentazione in atti e la memoria presentata  dall’istante, nella quale si afferma che, per quanto riguarda in  particolare la fornitura di calcestruzzo, trattandosi di mero  approvvigionamento di un bene e non di una lavorazione da affidare in appalto o  subappalto, essa non rientri nelle attività di cui all’art. 1, comma 53, della  legge 190/2012;

RILEVATO che sulla questione  posta può decidersi ai sensi dell’art. 10 del Regolamento per il rilascio dei  pareri di precontenzioso di cui all’art. 211, comma  1, del d.lgs. n. 50/2016;

CONSIDERATO che l’art. 1, comma 53, della legge 6 novembre 2012, n. 190 definisce come maggiormente  esposte   a   rischio   di infiltrazione mafiosa le seguenti attività: trasporto di materiali a discarica per conto di terzi; trasporto, anche transfrontaliero, e smaltimento di rifiuti per conto di terzi; estrazione, fornitura e trasporto di terra e materiali inerti; confezionamento, fornitura e trasporto di calcestruzzo e di bitume; noli a freddo di macchinari; fornitura di ferro lavorato; noli a caldo; autotrasporti per conto di terzi; guardiania dei cantieri;

CONSIDERATO che, ai sensi dell’art. 1, comma 52, della legge 190/2012 e secondo quanto indicato dalla circolare del Ministero dell’Interno prot. 25954 del 23 marzo 2016 e dal DPCM 18 aprile 2013, come aggiornato dal DPCM 24 novembre 2016, l’iscrizione alla white list è un requisito obbligatorio per la partecipazione alle gare e l’affidamento di appalti pubblici nei settori individuati come a maggior rischio di infiltrazione mafiosa;

CONSIDERATO che il p.to 2 del disciplinare di gara richiedeva che i partecipanti alla gara fossero in possesso dell’iscrizione alla white list istituita presso la Prefettura della provincia in cui l’operatore economico ha la propria sede o, in alternativa, che avessero presentato domanda di iscrizione al predetto elenco (delibera ANAC n. 1297 del 12 dicembre 2017);

CONSIDERATO che dalla  limitata documentazione disponibile sull’intervento  in oggetto, relativo a lavori stradali, si individuano, tra le altre, le  attività di scavo per sbancamento e il confezionamento, la fornitura e il  trasporto di calcestruzzo e bitume;

RITENUTO  che, come affermato dalla stazione appaltante, tali attività rientrano  nell’elenco delle attività a maggior rischio di infiltrazione mafiosa di cui  all’art. 1, comma 53, della legge 190/2012, per l’esecuzione delle quali è  necessario essere iscritti alla white  list oppure aver presentato domanda di iscrizione al predetto elenco;

Il Consiglio

ritiene,  nei limiti di cui in motivazione:

       
  • l’operato  della stazione appaltante conforme alla normativa di settore.

 

Il Presidente f.f.
Francesco Merloni

Depositato  presso la segreteria del Consiglio in data 22 novembre 2018
Il  Segretario Rosetta Greco

Documento  formato pdf (72 Kb)