Comunicato del Presidente del 1 aprile 2020

Attività di vigilanza collaborativa nella attuale fase emergenziale

Facendo seguito alla delibera del 19 marzo 2020, n. 268 relativa alla sospensione di termini e adempimenti dell’Autorità in relazione all’emergenza coronavirus, al fine di dare il maggiore supporto possibile alle stazioni appaltanti in questo particolare momento e nell’ottica di assicurare il rispetto dei principi fondamentali in materia di contratti pubblici a presidio dell’adeguato perseguimento del superiore interesse pubblico, l’Autorità garantisce l’impegno e la tempestività nello svolgimento delle ordinarie attività di vigilanza collaborativa anche in relazione ai controlli svolti nell’ambito dell’alta sorveglianza che il Presidente esercita ai sensi dell’art. 30 del d.l. 90/2014 avvalendosi della Unità Operativa Speciale.

L’Autorità è altresì disponibile a incrementare l’attività di vigilanza collaborativa ex art. 213 del d.lgs. 50/2016 per le stazioni appaltanti che ne facciano richiesta, impegnandosi a stipulare i relativi protocolli di azione in tempi rapidi, nei limiti di quanto previsto dal vigente regolamento, con particolare riferimento agli affidamenti funzionali alla gestione della citata emergenza o che dovessero svolgersi in deroga, totale o parziale, alle disposizioni del codice dei contratti pubblici, in continuità con quanto già accaduto in precedenti contesti di crisi.

L’attività sarà espletata in accordo con le eventuali indicazioni normative che saranno adottate e alle condizioni previste dal regolamento sull’esercizio dell’attività di vigilanza collaborativa in materia di contratti pubblici del 18 giugno 2017, pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n. 178 del 1 agosto 2017.

Il Presidente f.f.
Francesco Merloni

Depositato presso la Segreteria del Consiglio in data 10 aprile 2020

Per il Segretario verbalizzante Rosetta Greco

Il Segretario Generale Angela Lorella Di Gioia

Documento formato pdf (77 Kb)