Delibera n. 77 del 12 dicembre 2013

“Attestazioni OIV sull’assolvimento degli obblighi di pubblicazione per l’anno 2013 e attività di vigilanza e controllo dell’Autorità”


INDICE

 

Premessa 3

1. Ambito soggettivo di applicazione – Soggetti tenuti alla predisposizione e alla pubblicazione dell’attestazione 3

2. Obblighi di pubblicazione oggetto di attestazione e modalità di rilevazione 4

2.1. La Griglia di rilevazione al 31 dicembre 2013 4

3. Pubblicazione delle Attestazioni e delle Griglie di rilevazione 6

4. Attività di vigilanza e controllo svolta dall’A.N.AC. 7

4.1. Modalità di vigilanza e controllo 7

4.1.1. Attività diretta 7

4.1.2. Attività indiretta 7

4.2. Controllo documentale 8

 

 

Allegati

 

Allegato 1 Griglia di rilevazione al 31 dicembre 2013

Allegato 2 Documento di attestazione

Allegato 3 Scheda di sintesi sulla rilevazione degli OIV o strutture analoghe

Allegato 4 Criteri di compilazione della Griglia di rilevazione

 

Premessa

 

Ai sensi dell’art. 14, c. 4, lett. g), del d.lgs. 27 ottobre 2009, n. 150, agli Organismi Indipendenti di Valutazione (OIV) spetta il compito di promuovere e attestare l’assolvimento degli obblighi relativi alla trasparenza e all’integrità da parte delle amministrazioni e degli enti.

Le attestazioni degli OIV, o di altra struttura con funzioni analoghe, costituiscono uno dei principali strumenti di cui si avvale l’Autorità Nazionale Anticorruzione e per la valutazione e la trasparenza delle amministrazioni pubbliche (di seguito A.N.AC.) per verificare l’effettiva pubblicazione dei dati previsti dalla normativa vigente per l’anno 2013. Tale verifica viene svolta dall’Autorità nell’esercizio dei poteri di vigilanza e controllo sulle regole della trasparenza ai sensi della legge 6 novembre 2012, n. 190, e del d.lgs. 14 marzo 2013, n. 33.

Per il riscontro sullo stato della pubblicazione dei dati al 31 dicembre 2013, gli OIV, o le altre strutture con funzioni analoghe, devono effettuare l’attestazione entro il 31 gennaio 2014.

Il presente documento fornisce indicazioni per la predisposizione delle attestazioni e stabilisce come l’Autorità eserciterà la propria attività di vigilanza e controllo muovendo anche dagli esiti delle predette attestazioni.

 

1. Ambito soggettivo di applicazione – Soggetti tenuti alla predisposizione e alla pubblicazione dell’attestazione

 

Sono tenuti a predisporre e pubblicare l’attestazione gli OIV, o le altre strutture con funzioni analoghe, dei soggetti indicati nella delibera CiVIT n. 50/2013, ivi inclusi quelli degli enti locali nella misura in cui gli enti locali rientrano negli ambiti soggettivi di applicazione degli obblighi considerati, come anche previsto dall’Intesa Governo, Regioni e Autonomie locali sancita in sede di Conferenza Unificata nella seduta del 24 luglio 2013.

In sede di predisposizione dell’attestazione, gli OIV, o le altre strutture con funzioni analoghe, si avvalgono della collaborazione dei Responsabili della trasparenza che forniscono tutte le informazioni necessarie a verificare l’effettiva pubblicazione dei dati e la loro qualità, tenuto conto di quanto stabilito nell’Allegato 2 alla delibera CiVIT n. 50/2013. Si ricorda infatti che, ai sensi dell’art. 43, c. 1, del d.lgs. n. 33/2013, il Responsabile della trasparenza svolge stabilmente un’attività di controllo sull’adempimento degli obblighi di pubblicazione segnalando gli esiti di tale controllo agli OIV.

Con riferimento agli enti pubblici economici, alle società partecipate dalle pubbliche amministrazioni, alle società da esse controllate ai sensi dell’art. 2359 del codice civile e agli altri enti di diritto privato in controllo pubblico (d’ora in avanti Società ed Enti) – che di norma non dispongono di OIV – l’attestazione relativa all’assolvimento degli obblighi di pubblicazione è predisposta e pubblicata dal soggetto responsabile della funzione di controllo e di monitoraggio dell’assolvimento degli obblighi di pubblicazione, come indicato dalla delibera CiVIT n. 50/2013, o, laddove non esistente, dal Responsabile per l’attuazione del Piano di prevenzione della corruzione, la cui nomina è prevista dal Piano Nazionale Anticorruzione (paragr. 3.1.1).

 

 

2. Obblighi di pubblicazione oggetto di attestazione e modalità di rilevazione

 

Ferma restando per le amministrazioni pubbliche, le Società e gli Enti l’immediata precettività degli obblighi di trasparenza previsti dalla normativa vigente, la verifica degli OIV al 31 dicembre 2013 è circoscritta ad un novero selezionato di obblighi di pubblicazione. Considerato che l’attestazione costituisce anche uno strumento per consentire all’Autorità di verificare l’effettivo adempimento degli obblighi di trasparenza, si intende focalizzare l’attività di monitoraggio degli OIV su un insieme delimitato di obblighi ritenuti particolarmente rilevanti sotto il profilo economico e sociale, al fine di rendere tale attività al contempo maggiormente sostenibile ed efficace. Con lo stesso spirito di gradualità che ha contraddistinto la delibera CiVIT n. 71/2013, questa attestazione mirata si aggiunge a quella già predisposta dagli OIV al 30 settembre 2013 e sarà seguita nei prossimi mesi da successive verifiche su ulteriori specifiche categorie di obblighi di pubblicazione secondo quanto l’Autorità renderà noto.

 

2.1. La Griglia di rilevazione al 31 dicembre 2013

 

Per le verifiche, gli OIV, o gli altri soggetti come individuati nel paragrafo precedente, utilizzano la “Griglia di rilevazione al 31 dicembre 2013”, contenuta nell’Allegato 1 alla presente delibera.

La Griglia di rilevazione è composta di 3 fogli.

 

Il foglio n. 1 “Pubblicazione e qualità dati” consente di rilevare la pubblicazione all’interno della sezione “Amministrazione trasparente” dei siti delle amministrazioni, delle Società e Enti, dei dati previsti dalla normativa vigente, nonché la loro completezza (sia con riguardo al contenuto dei dati pubblicati sia con riguardo agli uffici cui gli stessi si riferiscono), il loro aggiornamento e l’apertura del formato, secondo quanto indicato negli allegati 1 e 2 alla delibera CiVIT n. 50/2013.

Il foglio n. 2 “Uffici periferici, Articolazioni e Corpi” consente di rilevare la pubblicazione e la completezza dei dati relativi agli uffici periferici, alle articolazioni organizzative autonome e ai Corpi, laddove esistenti, nel sito dell’amministrazione centrale ovvero nei siti delle predette strutture .

 

Al fine di agevolare la compilazione delle griglie nel foglio n. 3, per ciascuno degli obblighi di pubblicazione, è specificato il relativo ambito soggettivo di applicazione.

Tutti gli OIV, o le altre strutture con funzioni analoghe, sono tenuti a compilare il foglio n. 1 “Pubblicazione e qualità dati”.

Il foglio n. 2 “Uffici periferici, articolazioni e Corpi” è compilato solamente dagli OIV, o dalle altre strutture con funzioni analoghe, delle amministrazioni che hanno uffici periferici, articolazioni organizzative dotate di autonomia, ovvero che si avvalgono di Corpi (quali, ad esempio, le Forze armate e di polizia, il Corpo Forestale, i Vigili del Fuoco). La rilevazione deve riguardare tutti i Corpi che fanno riferimento ai Ministeri.

Per quel che riguarda gli uffici periferici e le altre articolazioni organizzative autonome, invece, considerata la loro numerosità, gli OIV, o le altre strutture con funzioni analoghe, concentrano le verifiche su un loro campione rappresentativo composto da almeno il 20% degli uffici periferici e delle articolazioni organizzative autonome esistenti, selezionato autonomamente in base alle caratteristiche dell’amministrazione. Nell’Allegato 3 l’OIV elenca le strutture selezionate e descrive i relativi criteri di selezione.

Per la verifica di ciascun obbligo oggetto di attestazione, gli OIV, o le altre strutture con funzioni analoghe, attribuiscono un valore compreso fra 0 e 2 oppure fra 0 e 3, secondo i criteri specificatamente indicati nell’Allegato 4 della presente delibera e tenendo conto di quanto disposto dalla delibera CiVIT n. 4/2012 (paragrafi 4 e 7), che dovrà essere applicata compatibilmente con le finalità indicate nella presente delibera e considerate le novità previste dal d.lgs. n. 33/2013 e dalla delibera CiVIT n. 50/2013.

Qualora uno o più obblighi oggetto di verifica non siano applicabili alle amministrazioni, alle Società e Enti, in base a quanto previsto nel foglio 3 “Ambito Soggettivo di applicazione degli obblighi” dell’Allegato 1 alla presente delibera gli OIV , o le altre strutture con funzioni analoghe, inseriscono il valore “n/a” (non applicabile).

Si precisa che i fogli n. 1 e n. 2 della Griglia di rilevazione devono essere compilati in ogni campo, inserendo i valori da 0 a 2 o da 0 a 3, oppure “n/a”.

Non sono ammessi campi vuoti, ossia privi di uno dei suddetti valori. Ne consegue che eventuali campi non compilati saranno ritenuti equiparati al valore “0”.

 

3. Pubblicazione delle Attestazioni e delle Griglie di rilevazione

 

Gli OIV, o le altre strutture con funzioni analoghe, sono tenuti a pubblicare, entro il 31 gennaio 2014, nel sito nella sezione “Amministrazione trasparente”, sotto-sezione di primo livello “Disposizioni generali”, sotto-sezione di secondo livello “Attestazioni OIV o di struttura analoga”:

• la Griglia di rilevazione al 31 dicembre 2013, disponibile in Allegato 1;

• il Documento di attestazione disponibile in Allegato 2;

• la Scheda di sintesi sulla rilevazione degli OIV o delle altre strutture con funzioni analoghe, disponibile in Allegato 3.

La Griglia di rilevazione al 31 dicembre 2013, il Documento di attestazione e la Scheda di sintesi non dovranno essere trasmessi all’A.N.AC. ma solamente pubblicati nel sito. L’Autorità si riserva di definire le modalità di acquisizione dei predetti documenti.

Al fine di rendere pubblico il processo di attestazione, nonché di consentire all’Autorità di effettuare ulteriori approfondimenti e analisi, nella Scheda di sintesi viene data evidenza agli elementi a supporto del processo di attestazione: gli OIV, o le altre strutture con funzioni analoghe, specificano le procedure e gli strumenti di verifica adottati nonché le fonti di informazione impiegate.

Per semplificare gli oneri connessi all’attuazione della presente delibera, solamente qualora le Società e Enti non abbiano, in ragione delle loro ridotte dimensioni organizzative, un proprio sito web, il Documento di attestazione, la Griglia di rilevazione al 31 dicembre 2013 e la Scheda di sintesi sulla rilevazione degli OIV, o delle altre strutture con funzioni analoghe, possono essere pubblicati nel sito dell’amministrazione o dell’ente partecipante, nella sezione “Amministrazione trasparente”, sotto-sezione di primo livello “Disposizioni generali”, sotto-sezione di secondo livello “Attestazioni OIV o di struttura analoga”. In tal caso l’amministrazione o l’ente partecipante è tenuta a darne apposita evidenza.

 

4. Attività di vigilanza e controllo svolta dall’A.N.AC.

 

4.1. Modalità di vigilanza e controllo

 

L’attività di vigilanza e controllo viene svolta dall’Autorità attraverso la verifica nei siti istituzionali delle amministrazioni, della Società ed Enti sia direttamente sia a seguito di segnalazione.

4.1.1. Attività diretta

 

L’Autorità riscontra direttamente nei siti istituzionali dei soggetti compresi nell’ambito soggettivo di applicazione della presente delibera l’avvenuta pubblicazione del Documento di attestazione, della Griglia di rilevazione al 31 dicembre 2013 e della Scheda di sintesi sulla rilevazione degli OIV, o delle altre strutture con funzioni analoghe, e ne verifica i contenuti rispetto ai dati pubblicati dagli stessi soggetti ai sensi del d.lgs. n. 33/2013 e dell’Allegato 1 della delibera CiVIT n. 50/2013.

L’attività di vigilanza e controllo verrà effettuata su un campione di amministrazioni, Società ed Enti, selezionato secondo criteri che l’Autorità renderà noti in un rapporto che sarà pubblicato al termine dell’attività svolta.

4.1.2. Attività indiretta

 

L’attività indiretta di vigilanza e controllo viene svolta con riferimento alle amministrazioni, alle Società ed Enti, per i quali l’Autorità ha ricevuto, da parte del Responsabile della trasparenza e/o della prevenzione della corruzione, dal Responsabile per l’attuazione del piano di prevenzione della corruzione o da privati cittadini, una segnalazione di mancata o incompleta pubblicazione di uno o più dati oggetto degli obblighi di trasparenza individuati ai sensi del d.lgs. n. 33/2013 e dell’Allegato 1 della delibera CiVIT n. 50/2013.

4.2. Controllo documentale

 

Alla verifica diretta e indiretta effettuata dall’A.N.AC. nei siti istituzionali dei soggetti compresi nell’ambito soggettivo di applicazione della presente delibera potrà seguire un controllo svolto a campione dalla Guardia di Finanza, al fine di riscontrare l’esattezza e l’accuratezza dei dati attestati dagli OIV, o dalle altre strutture con funzioni analoghe.

Il controllo della Guardia di Finanza si baserà sull’estrazione di un campione casuale semplice che garantisca imparzialità e le stesse probabilità, per ogni soggetto, di entrare a far parte del campione.

 

Roma, lì 12 dicembre 2013

Romilda Rizzo

Delibera n. 77_2013 formato pdf (114 Kb)

Delibera n. 77_2013 – formato pdf scansionato (212 Kb)

Allegato 1 Griglia di rilevazione

Allegato 1 Griglia di rilevazione

Allegato 2 Documento di attestazione

Allegato 3 Scheda di sintesi

Allegato 4 Criteri di compilazione