Delibera numero 34 del 17 gennaio 2018

“Regolamento concernente il rimborso delle spese sostenute dal Presidente, dai Componenti e dal Segretario Generale dell’Autorità Nazionale Anticorruzione” del 18 febbraio 2015 come modificato dal Consiglio nell’adunanza del 17 gennaio 2018

VISTO l’art. 19 del decreto legge 24 giugno 2014 n. 90 che ha previsto la soppressione dell’Autorità per la vigilanza dei contratti pubblici di lavori, servizi e fornitura (A.V.C.P.) e il trasferimento dei compiti e delle funzioni all’Autorità nazionale anticorruzione (A.N.AC.);

VISTO il Piano di Riordino dell’Autorità Nazionale Anticorruzione presentato dal Presidente dell’Autorità nazionale anticorruzione al Presidente del Consiglio dei Ministri, ai sensi dell’art 19, comma 3, del decreto legge 24 giugno 2014, n. 90 convertito con modificazioni dalla legge 11 agosto 2014, n. 114 ed approvato con d.P.C.M. 1° febbraio 2016, registrato alla Corte dei Conti il 10 febbraio 2016;

VISTO il decreto legge 24 aprile 2017, n. 50, come convertito dalla legge 21 giugno 2017, n. 96, che all’art. 52-quater, da ultimo modificato dall’art. 1, comma 298, l. 27 dicembre 2017, n. 205, rimette all’autonomia regolamentare dell’Autorità la disciplina dell’organizzazione e del funzionamento dell’ANAC nonché l’ordinamento giuridico e il trattamento economico del proprio personale, prevedendo al contempo, nelle more dell’esercizio dell’autonomia regolamentare, l’applicazione delle disposizioni e della disciplina previste nel Piano di riordino;

VISTI gli adempimenti posti dal decreto legislativo 14 marzo 2013 n. 33 relativi alla pubblicazione sul sito istituzionale dell’Autorità dei dati relativi alle spese sostenute dal Presidente, dai Componenti e dal Segretario Generale dell’Autorità.

CONSIDERATA la necessità di distinguere il rimborso per le spese relative agli spostamenti settimanali tra la sede dell’Autorità e il luogo di residenza e quello per le spese relative alle trasferte inerenti l’attività istituzionale dell’Autorità;

RITENUTO di introdurre una modulistica distinta per le diverse tipologie di richieste di rimborso;

TENUTO CONTO della necessità di semplificare la liquidazione del rimborso per le spese sostenute dal Presidente, dai Componenti e dal Segretario Generale dell’Autorità;

 

RITENUTO di dover modificare il “Regolamento concernente il rimborso delle spese sostenute dal Presidente, dai Componenti e dal Segretario Generale dell’Autorità Nazionale Anticorruzione” del 18 febbraio 2015 per adeguarlo alle esigenze suindicate;

TENUTO CONTO della decisione assunta dal Consiglio dell’Autorità nell’adunanza del 17 gennaio 2018

DISPONE

Il “Regolamento concernente il rimborso delle spese sostenute dal Presidente, dai Componenti e dal Segretario Generale dell’Autorità Nazionale Anticorruzione” del 18 febbraio 2015 è modificato nei termini che seguono. Rimane inteso che gli articoli del predetto Regolamento non modificati dalla presente delibera si intendono vigenti.

 

L’art. 4 rubricato “Spese per la consumazione dei pasti giornalieri” è modificato al comma 2 come segue:

Art. 4
Spese per la consumazione dei pasti giornalieri

  1. Omissis
  2. Ai fini del relativo rimborso, i richiedenti devono compilare il Modulo 1, allegato al presente Regolamento, e presentare la correlata documentazione fiscale, la quale dovrà riportare che la consumazione si riferisce a un’unica persona. Qualora nel documento fiscale risultino più coperti, si procederà alla liquidazione della quota parte nei limiti sopra indicati.

 

L’art. 5 rubricato “Spese di viaggio” è modificato alla rubrica come segue e sono inseriti i commi 5 e 6:

Articolo 5
Spese di viaggio per spostamenti settimanali tra la sede dell’Autorità e il luogo di residenza

  1. Omissis
  2. Omissis
  3. Omissis
  4. Omissis
  5. Ai fini della partecipazione alle attività dell’Autorità, i Consiglieri non residenti a Roma possono avere il rimborso delle spese sostenute per l’alloggio che avrà preferibilmente forma residenziale entro il limite di euro 100,00 (cento) a notte.
  6. Il Presidente e i Consiglieri chiedono all’ufficio Risorse Finanziarie il rimborso delle spese effettivamente sostenute per gli spostamenti settimanali tra la sede dell’Autorità e il luogo di residenza nonché per l’alloggio, mediante compilazione del Modulo n. 2, allegato al presente Regolamento.

 

L’art. 6 rubricato “Spese per la partecipazione alle attività dell’Autorità” è abrogato a far data dal 17 gennaio 2018.

 

L’art. 7 rubricato “Spese per trasferte” è modificato alla rubrica ed ai commi 1, 2, 4 e 5 come segue ed è inserito il comma 6:

Articolo 7
Spese per trasferte inerenti l’attività istituzionale dell’Autorità

  1. Al Presidente e ai Consiglieri in trasferta per lo svolgimento di attività istituzionali dell’Autorità compete il rimborso delle spese effettivamente sostenute e documentate per viaggi, in ferrovia o su natanti, in 1° classe. Per il trasporto aereo è rimborsabile di norma la classe economica, salvo motivate esigenze. Qualora l’interessato attesti che non sia stato possibile il ricorso all’economy, sono rimborsabili i biglietti in classe diversa. In mancanza di attestazione, il relativo titolo di viaggio sarà rimborsabile limitatamente alla quota pari al corrispettivo della classe economica.
  2. Al Presidente e ai Consiglieri in trasferta per lo svolgimento di attività istituzionali dell’Autorità spetta il rimborso di un albergo di categoria non superiore al 4 stelle, salva la possibilità di usufruire di un albergo di categoria superiore qualora l’interessato attesti che, nella località in cui si reca in trasferta, non sia disponibile un albergo di categoria inferiore. Nei casi di trasferte continuative nella medesima località è consentito il rimborso delle spese per il pernottamento in residenza alberghiera o similare, di categoria corrispondente a quella ammessa per l’albergo.
  3. Omissis
  4. Per le trasferte inerenti l’attività istituzionale dell’Autorità si utilizzano i mezzi di trasporto ordinario. Sono considerati ordinari i mezzi in regolare servizio di linea (treno, aereo, nave). In caso di impossibilità di uso del mezzo di trasporto ordinario e tenuto conto, comunque, di ragioni di economicità è ammesso l’uso di mezzi straordinari.
  5. Il trattamento di cui al presente articolo si applica anche in caso di trasferte all’estero, salvo motivata deroga attestata dall’interessato in relazione alle specificità del Paese.
  6. Il Presidente e i Consiglieri chiedono all’ufficio Risorse Finanziarie il rimborso delle spese effettivamente sostenute ai sensi del presente articolo, mediante compilazione del Modulo 3, allegato al presente Regolamento, con indicazione delle ragioni della trasferta effettuata.

 

L’art. 8, rubricato “Utilizzo dei taxi o mezzi a noleggio” è modificato al comma 1 come segue:

Articolo 8
Utilizzo dei taxi o mezzi a noleggio

  1. Ai fini del rimborso delle spese di cui agli artt. 5 e 7 del presente Regolamento, al Presidente e ai Consiglieri è consentito l’utilizzo di taxi sia urbani che extraurbani o di un mezzo a noleggio, per ragioni di servizio quando non siano disponibili autovetture in dotazione all’Autorità ad uso non esclusivo.
  2. Omissis

 

L’art. 10 rubricato “Spese di rappresentanza” è modificato al comma 1 come segue:

Articolo 10
Spese di rappresentanza

  1. Sono spese di rappresentanza quelle fondate sull’esigenza dell’Autorità di manifestarsi all’esterno e di intrattenere pubbliche relazioni con soggetti estranei in relazione ai propri fini istituzionali. Le spese di rappresentanza sono autorizzate esclusivamente dal Segretario Generale, anche nel caso in cui siano effettuate dai singoli Consiglieri. Ove necessario per garantire la riservatezza dei soggetti interessati, l’autorizzazione viene effettuata senza l’indicazione delle persone che prendono parte alle diverse iniziative. All’autorizzazione è allegata la documentazione che certifichi l’ammontare della spesa sostenuta (fatture, ricevute fiscali, ecc.).
  2. Omissis
  3. Omissis

 

L’art. 12 rubricato “Amministrzione trasparente” è modificato al comma 1 come segue:

Articolo 12
Amministrazione trasparente

  1. Nel rispetto di quanto previsto dalla legislazione di riferimento e in costanza di perseguimento delle finalità di pubblicità, trasparenza e diffusione delle informazioni relative all’Autorità, le spese di cui al presente Regolamento sono pubblicate sul sito istituzionale dell’Autorità.

 

L’art. 13 rubricato “Rinvio ad altre disposizioni” è modificato al comma 1 come segue:

Articolo 13
Rinvio ad altre disposizioni

  1. Il presente Regolamento entra in vigore il giorno successivo all’approvazione del Consiglio ed è pubblicato sul sito istituzionale dell’Autorità.

 

La presente delibera – che modifica il “Regolamento concernente il rimborso delle spese sostenute dal Presidente, dai Componenti e dal Segretario Generale dell’Autorità Nazionale Anticorruzione” del 18 febbraio 2015 – è efficace dalla data di pubblicazione sul sito internet istituzionale dell’Autorità nazionale anticorruzione all’indirizzo www.anticorruzione.it. Contestualmente verrà pubblicato sul medesimo sito il testo del Regolamento coordinato con le modifiche della presente delibera.

Roma, 17 gennaio 2018

Raffaele Cantone

 

Depositato presso la Segreteria del Consiglio in data 23 gennaio 2018                 
Il Segretario Rosetta Greco

Documento formato pdf (113 Kb)