Massima numero 7 del 08 maggio 2019

relativa all’accertamento di una situazione di inconferibilità co riguardo al Presidente del CdA dell’Istituzione di Pubblica Assistenza e Beneficenza (IPAB) omissis nonché di una fattispecie di incompatibilità in riferimento al Vicepresidente della medesima IPAB.

vai alla delibera

Riferimenti normativi: Art. 1, comma 2, lett. b) d. lgs. 39/2013

Parole chiave: Istituzioni Pubbliche di Assistenza e beneficenza (IPAB) – ente pubblico - livello territoriale - Interpretazione . Art. 1, comma 2, lett. b) d. lgs. 39/2013

E’ da ritenersi ente pubblico di ambito territoriale locale una Istituzione Pubblica di Assistenza e Beneficenza (IPAB), di cui al d.lgs. n. 207/2001, non ancora trasformata in Azienda Pubblica di Servizi alla Persona (A.S.P.) o in persona giuridica di diritto privato, qualora le attività dell’ente siano esercitabili nel solo ambito di un Comune e qualora la nomina degli organi dell’ente sia totalmente affidata allo stesso Comune.