Massima numero 132 del 23 novembre 2016

Istanza di parere per la soluzione delle controversie ex articolo 6, comma 7, lettera n) del d.lgs. 163/2006 presentata da De Marco srl (Capogruppo in ATI con De Cicco sas di De cicco Roberto & c ed Edilelettra srl) – Comune dell’Aquila – Procedura aperta per l’affidamento del progetto esecutivo ed esecuzione di lavori e forniture occorrenti per la realizzazione del Parco Urbano in Piazza d’Armi – Importo a base di gara: € 18.619.713,84 – Criterio di aggiudicazione: prezzo più basso – Controinteressato: ditta coop. Ricina

vai alla delibera

Riferimenti normativi: Art. 46, comma 1-ter, D. lgs 163/2006 Art. 38, comma 2-bis, D. lgs 163/2006

Parole chiave: Requisiti speciali per la progettazione esecutiva – Progettazione definitiva – Elementi essenziali dell’offerta – Soccorso istruttorio - Regolarizzazione

E’  legittimo il ricorso al soccorso istruttorio per permettere al concorrente la  regolarizzazione del possesso dei requisiti speciali per la progettazione,  dichiarati, in sede di offerta, con riguardo alla progettazione definitiva,  anziché alla progettazione esecutiva, così come indicavano Bando e Disciplinare  di gara, fermo restando che la sussistenza del  possesso dei requisiti deve essere valutata al momento fissato dalla lex  specialis di gara, quale termine per la presentazione dell’offerta