Massima numero 28 del 02 marzo 2016

Istanza di parere per la soluzione delle controversie ex art. 6, comma 7, lettera n) del d.lgs.163/2006 presentata da Global Service S.r.l./ Comune di Castello di Cisterna. Procedura aperta per l’affidamento di un servizio di refezione scolastica. Importo a base di gara: eu. 103.168,00. Criterio di aggiudicazione: offerta economicamente più vantaggiosa. S.A. Comune di Castello di Cisterna.

vai alla delibera

Riferimenti normativi: Art. 42, artt. 81 e segg. D.lgs. 163/2006

Parole chiave: Criteri di attribuzione dei punteggi. Illegittimità delle limitazioni territoriali. Servizio di mensa. Criterio della distanza. Attribuzione del punteggio in base ai metri quadri di superficie dei locali. Illegittimità.

Non può ritenersi legittima la previsione del bando che contenga un’attribuzione del punteggio all’offerta tecnica graduato in funzione della distanza del centro cottura dal luogo di consegna, se non rapportata al fattore tempo di percorrenza del tragitto da coprire.
E’ da ritenersi legittima e non in contrasto con il principio della più ampia partecipazione la graduazione del punteggio che privilegia l’ampiezza della superficie attrezzata del centro cottura calcolata in metri quadri, purché abbia in considerazione l’effettivo utilizzo della stessa esclusivamente per l’esecuzione del contratto di appalto da affidare.