Massima numero 36 del 09 marzo 2016

Istanza di parere per la soluzione delle controversie ex articolo 6, comma 7, lettera n) del d.lgs. 163/2006 presentata da Geo Gav srl – Procedura aperta per l’affidamento di un appalto di lavori di rifacimento invaso sul torrente Sessera – Lavori di completamento delle indagini geognostiche – Criterio di aggiudicazione: prezzo più basso – S.A. Consorzio di Bonifica Biellese e Vercellese - Importo a base di gara: € 216.126,37 – Controinteressata: Geovit Sas

vai alla delibera

Riferimenti normativi: Art. 75, D.lgs 163/2006 Art. 75, D.lgs 163/2006

Parole chiave: Cauzione provvisoria – Garanzia di serietà dell’offerta – Mancata stipulazione del contratto - Funzione sanzionatoria e indennitaria Sopralluogo dell’impresa – Possibilità di conoscere, valutare e partecipare – Mancanza di osservazioni – Impossibilità della prestazione non imputabile alla stazione appaltante - Non sussiste

La funzione della cauzione provvisoria è quella di garantire la serietà dell’offerta e il mantenimento di questa fino al momento dell’aggiudicazione oltre che quella di coprire, con una misura sanzionatoria e indennitaria, la mancata stipulazione per fatto dell’affidatario

 

Non possono essere legittimamente assunti come causa di impossibilità della prestazione per fatto non imputabile all’impresa aggiudicataria quei motivi che risultano rientranti  nella normale alea contrattuale, laddove sia dimostrato che l’impresa, in fase di sopralluogo, sia stata messa nella condizione di poter conoscere, valutare e liberamente partecipare al procedimento concorrenziale di scelta del contraente.