Massima numero 38 del 09 marzo 2016

Istanza di parere per la soluzione delle controversie ex art. 6, comma 7, lettera n) del d.lgs.163/2006 presentata da A.T.I. costituenda De Marco S.r.l. – Campanale Giovanni e C. S.r.l./ Ministero delle infrastrutture e dei trasporti – Provveditorato interregionale per le OO.PP. per la Campania, il Molise, Puglia e Basilicata – Sede coordinata di Bari – Procedura aperta per l’appalto relativo ai lavori di costruzione della nuova caserma da adibire a sede del Comando Compagnia locale con annessa Sezione Operativa Navale e nucleo manovra del G.A.N. della Guardia di Finanza di Otranto - Importo euro 6.060.127,94 - S.A. Ministero delle infrastrutture e dei trasporti – Provveditorato interregionale per le OO.PP. per la Campania, il Molise, Puglia e Basilicata – Sede coordinata di Bari

vai alla delibera

Riferimenti normativi: Art. 88 d.lgs. 163/2006

Parole chiave: Offerte anomale – giustificazioni – contraddittorio

La scelta dell’Amministrazione di attivare il  procedimento di verifica dell’anomalia dell’offerta è ampiamente discrezionale  e può essere sindacata, in conseguenza, davanti al giudice amministrativo solo  in caso di macroscopica irragionevolezza o di decisivo errore di fatto. 
Ad ogni concorrente deve essere garantito il  rispetto delle fasi e della tempistica previste dall'articolo 88 del Codice  degli appalti pubblici fino alla convocazione finale propedeutica  all'esclusione.