Massima numero 122 del 05 ottobre 2016

Istanza di parere per la soluzione delle controversie ex art. 6, comma 7, lettera n) del d.lgs.163/2006 presentata da Istituto di Vigilanza Privata La Torpedine S.r.l./Autorità regionale Stazione Unica Appaltante Calabria (CZ). Procedura aperta per l’affidamento del servizio di vigilanza degli uffici regionali ubicati in Catanzaro presso la Cittadella regionale. Criterio di aggiudicazione: offerta economicamente più vantaggiosa. Importo a base di gara eu. 2.890.500,00 S.A.: SUA Calabria- Catanzaro. Controinteressata: Istituto di Vigilanza privata notturna e diurna S.r.l.

vai alla delibera

Riferimenti normativi: Artt. 2 e 85 D.lgs.163/2006

Parole chiave: Procedura telematica. Pubblicità delle sedute di gara. Principi di trasparenza e imparzialità, segretezza e immodificabilità dell’offerta

In una gara che si svolga  attraverso procedura telematica di cui all’art. 85 del Codice è da ritenersi legittimo  il comportamento della stazione appaltante che ometta la comunicazione ai  concorrenti della data e luogo in cui si svolgerà la seduta pubblica di gara  dedicata alla valutazione dell’ offerta tecnica, anzi, la modalità peculiare  deve considerarsi a tutela della riservatezza dei concorrenti e  dell’immodificabilità dell’offerta.