Massima numero 62 del 18 maggio 2016

istanza di parere per la soluzione delle controversie ex articolo 6, comma 7, lettera n), del d.lgs. 12 aprile 2006 n. 163 presentata dal Consorzio Progetto Multiservizi - “Procedura aperta per l’affidamento dei servizi di spazzamento e pulizia delle strade, delle piazze e dei marciapiedi comunali e spazi, aree pubbliche ad uso pubblico, compresa l’organizzazione e la manutenzione delle aree a verde pubbliche, nonché il servizio di manutenzione ordinaria delle strade e dell’arredo urbano ricadenti nel territorio comunale.– Importo a base di gara: euro 1.000.200,00 – S.A.: Comune di Solofra

vai alla delibera

Riferimenti normativi: Articolo 86, d.lgs. 163/2006

Parole chiave: Offerte anomale – giustificazioni – valutazione tecnico discrezionale della stazione appaltante sulla congruità, serietà e realizzabilità dell’offerta nel suo complesso – sindacato da parte dell’Autorità o del giudice amministrativo solo per manifesta e macroscopica erroneità o irragionevolezza.

In relazione al procedimento di verifica dell’anomalia dell’offerta, atto a valutare la congruità, serietà e affidabilità dell’offerta nel suo complesso, è costante l’orientamento che riconosce alla stazione appaltante un giudizio tecnico sulla congruità, serietà e realizzabilità dell’offerta, mediante un sindacato tecnico-discrezionale che deve in ogni caso essere improntato a criteri di ragionevolezza, logicità e proporzionalità e che è suscettibile di una valutazione, da parte dell’Autorità o del giudice amministrativo, esclusivamente per manifesta e macroscopica erroneità o irragionevolezza, onde scongiurare il rischio di un effetto sostitutivo dell’amministrazione.