Massima numero 115 del 21 settembre 2016

Istanza di parere per la soluzione delle controversie ex articolo 6, comma 7, lettera n) del d.lgs. 163/2006 presentata da Consorzio stabile Vitruvio scarl – Comune di Gallipoli - Procedura aperta per l’affidamento della progettazione e l’esecuzione di un appalto di lavori di consolidamento statico delle cavità ipogee sottostanti via Firenze, via Acquedotto, via Galatina e via Siena – Importo a base di gara: € 1.826.448,44 - Criterio di aggiudicazione: prezzo più basso – Controinteressata: CAL COS srl da Moliterno (PZ)

vai alla delibera

Riferimenti normativi: Art. 122, comma 9, D. lgs 163/2006

Parole chiave: Gara per la progettazione – Importo superiore a un milione di euro – Criterio di aggiudicazione del prezzo più basso - Offerte anomale – Previsione di esclusione automatica – Illegittimità

E’  illegittima la disposizione del disciplinare di una gara per la progettazione  di importo largamente superiore a 1 milione di euro, che rinvia all’art. 122,  comma 9, la cui previsione è dettata per le gare di importo inferiore o uguale  a un milione di euro nell’ipotesi di appalti di lavori
E’  illegittima, per patente violazione dei principi comunitari a tutela della  concorrenza e della libertà di impresa, l’esclusione degli operatori economici,  avvenuta senza contraddittorio e in mancanza di una attenta valutazione delle  giustificazioni delle imprese esercitata nelle forme procedimentali previste dal  Codice dei contratti pubblici all’art. 87.